MANTOVA – LA “F. CAMPOGALLIANI” HA PRESENTATO LA NUOVA STAGIONE TEATRALE

Francesca Campogallianidi Paolo Biondo

Presentata tra momenti di commozione e di entusiasmo la nuova stagione teatrale 2015/2016 proposta dai responsabili dell’Accademia teatrale Francesco Campogalliani e che sarà proposta al Teatro d’Arco di Mantova.

Nell’affascinante cornice del teatro cittadino, infatti, Francesca Campogalliani unitamente ad alcuni dei componenti il sodalizio hanno tolto i veli ad un programma di opere e di appuntamenti artistico culturali che sapranno coinvolgere persone di tutte le generazioni.

Campogalliani

La figlia del noto commediografo, e attore mantovano, aveva al suo fianco per l’occasione Diego Fusari, Mario Zolin, Adolfo Vaini e Chiara Prezzamento.

L’incontro da subito è divenuto commovente in quanto Francesca Campogalliani ha ricordato la figura di Aldo Signoretti, scomparso recentemente, un personaggio che ha contribuito a scrivere pagine di grande spessore artistico nella sua collaborazione con l’accademia oltre a dare lustro con i suoi testi al mondo della cultura virgiliana. A lui, infatti, è dedicato un appuntamento all’interno della locandina, un appuntamento ad onor del vero che voleva essere inizialmente un omaggio “alla carriera”, ma che il destino ha trasformato in un sentito tributo.

Dal 6 al 28 febbraio 2016 verrà portata in scena, quindi, una delle sue opere più significative ovvero “Tre sull’altalena”.

L’amarezza per la scomparsa di un “compagno di viaggio” che sapeva trasmettere il proprio amore per il teatro ha lasciato posto, poi, all’entusiasmo e alla passione con i quali Francesca Campogalliani ed i suoi collaboratori hanno illustrato il progetto.

Un progetto, un calendario di eventi, che vuole divenire anche una sorta di anteprima, di “aperitivo teatrale” di una stagione quella del prossimo anno dal significato storico per l’associazione culturale di piazza d’Arco.

Nel 2016, infatti, ricorrerà il settantesimo di vita di questa prestigiosa realtà, un traguardo che poche accademie teatrali anche a livello nazionale possono certamente vantare.

All’interno della nuova stagione, oltre alle rappresentazioni di opere storiche, troveranno posto proposte come:

man_057_01

“Matilde & Mathilda” di Edgarda Ferri per la regia di Italo Scaietta, dal 25 al 27 settembre

man_063_01

“Luci e Ombre della ribalta” di Jean Paul Alègre, regia di Mario Zolin, dal 17 ottobre al 6 dicembre

man_064_01

“Morti & Contenti” di Rene Obaldia e Aldo Nicola, regia di Mario Zolin e Maria Grazia Bettini,
dal 31 dicembre 2015 al 31 gennaio 2016

man_065_01

“Tre sull’altalena” di Luigi Lunari per la regia di Aldo Signoretti, dal 6 al 28 febbraio 2016

man_066_01

“Il Trigano o La spartizione” di Piero Chiara, regia affidata a Maria Grazia Bettini, dal 10 marzo al 29 aprile 2016

A questo si aggiungono, poi, i tradizionali appuntamenti dei Lunedì del D’Arco, allestiti tra metà ottobre e tutto il mese di novembre, che quest’anno affronteranno il tema “Fantasmi e …..dintorni” e gli eventi artistici collegati alle “Ricorrenze” quali la Giornata della memoria il 27 gennaio e la Giornata Internazionale della donna.

borsadistudio

Infine è stato anche ricordato che l’accademia “F. Campogalliani” anche quest’anno è impegnata con la scuola di teatro.

Un progetto aperto a tutti che fornirà ai partecipanti, in quanto realtà che punta a valorizzare il teatro di parola, non solo nozioni di natura artistica, ma anche elementi che facciano comprendere tutto quanto ruota intorno ad una rappresentazione teatrale.

Rispondi