MANTOVA – ASPETTANDO LA X EDIZIONE DI SEGNI D’INFANZIA E OLTRE…

home_it_giugno1
Mancano ormai dodici giorni all’inizio della X edizione del festival Segni d’infanzia e OLTRE che si svolgerà dal 28 ottobre al 1 novembre e nell’attesa gli organizzatori aspettano tutti i bambini domenica 18 alle ore 17 alla Loggia del Grano per dipingere insieme il manifesto del festival.

L’appuntamento diventato ormai tradizionale si inserisce anche quest’anno all’interno della manifestazione di solidarietà Il Grande Cuore dei Mantovani che coinvolgendo più di 40 associazioni vede la città mobilitarsi con diverse attività per raccogliere fondi a sostegno di chi è meno fortunato. Attraverso la realizzazione di questa grande opera collettiva di pittura in compagnia degli operatori di Segni d’infanzia i piccoli artisti acquisiscono l’importanza del fare insieme. Il manifesto andrà a decorare la facciata del Palazzo dei Bambini durante le giornate del festival.

manifesto dipinto dai bambini nel 2014

manifesto dipinto dai bambini nel 2014

Un compleanno importante è in arrivo per Segni d’infanzia e OLTRE: per ripercorrere i nove anni di spettacoli, laboratori, percorsi d’arte, appuntamenti e animali simbolo è partito sul web uno storyboard attraverso le foto, i disegni dei bambini e i ricordi delle precedenti edizioni.

Un conto alla rovescia per immagini nel quale Segni d’infanzia coinvolge i suoi spettatori: gli organizzatori, infatti, invitano bambini e famiglie ad inviare alla mail di segreteria@segnidinfanzia.org un ricordo, il racconto di uno spettacolo visto al festival o l’animale simbolo preferito. Il materiale pervenuto sarà pubblicato online e tra tutti i partecipanti saranno selezionati 5 “spettatori storici” del festival che saranno ospiti d’onore della serata di gala al Teatro Bibiena di mercoledì 28 ottobre con la quale si inaugura e festeggia la decima edizione di Segni d’infanzia e OLTRE.

La biglietteria del festival (0376.1514016), aperta da ormai tre settimane nel quartiere di Valletta Valsecchi (via L.C. Volta, 9/11), vede insegnanti e famiglie intenti ad acquistare i biglietti per gli eventi scelti tra i più di 250 in programma.

Tra i più richiesti il “viaggio in mongolfiera” dei Farres Brothers Tripula che ha già registrato il tutto esaurito. La decima edizione si arricchisce di proposte anche per le scuole secondarie di primo e secondo grado con spettacoli come Opera a stracci che attraverso il potere evocativo della musica, utilizzando famosi brani di opera lirica – dal Rigoletto alla Turandot, dalla Cenerentol a di Rossini al Ratto del Serraglio di Mozart – dà voce ai sentimenti, al mistero degli affetti e dei legami, Diva, per mettere alla prova la comprensione della lingua inglese e lasciarsi stupire con effetti speciali, Tel Quel!un interessante lavoro coreografico sul modo di comunicare degli adolescenti attraverso i movimenti – un grande classico come Il cavaliere inesistente o i segreti per cucinare una zuppa piena di ricordi di famiglia di Soupe nuage noire.

Per bambini dai 3 ai 10 anni da non perdere: DOT della compagnia Maduxia in replica sia a Mantova che ad Ostiglia dove s’inserisce ne “La settimana dei bambini”; OUT che conduce lo spettatore in mirabolanti percorsi di vita tra città e natura, attraversati dal protagonista nel suo viaggio di crescita e scoperta del mondo.

Rispondi