MUSEO DIOCESANO F. GONZAGA – PRESENTAZIONE DEL VOLUME “SAN TOMMASO AD ACQUANEGRA SUL CHIESE”

san Tommaso Acquanegra sul Chiesedi G.Baratti

MANTOVA – Il Museo Diocesano Francesco Gonzaga ha organizzato per sabato 28 novembre alle 10.30 nella Sala Paolo Pozzo, Piazza Virgiliana, 55, la presentazione del volume “SAN TOMMASO AD ACQUANEGRA SUL CHIESE. Storia, architettura e contesto figurativo di una chiesa abbaziale romanica” a cura di Fabio Scirea.

La ricerca di base e la pubblicazione del volume sono state supportate dal MIUR, dall’Università degli Studi di Milano – Dipartimento di Beni Culturali e Ambientali e da un contributo del Comune di Acquanegra sul Chiese.

“La pubblicazione di una monografia sulla chiesa, già abbaziale e ora parrocchiale, di San Tommaso in Acquanegra sul Chiese, frutto di lunghe ricerche, di studi appassionati e di entusiasmo che deriva dalla sensazionale scoperta di questo monumento, è un evento che segna un’epoca. Per quanto ci riguarda – fanno notare don Luigi Trivini ed Erminio Minuti, rispettivamente parroco e sindaco di Acquanegra sul Chiese – abbiamo sempre desiderato arrivare a questo punto perché, per diversi motivi, ci sembra al tempo stesso una meta significativa e un atto dovuto. Anzitutto un atto dovuto verso la storia del monumento. I muri, le decorazioni, le singole pietre sembrano quasi trasudare e consegnare a noi, come nel passato hanno fatto con i nostri predecessori, gli avvenimenti storici e i patrimoni di cui sono depositarie. Oseremmo dire che la stessa polvere che raccogliamo ogni giorno sembra una testimonianza di tanta ricchezza morale e spirituale. Questa storia, fatta da persone di tempi lontani, portatrici di mentalità, di progetti, di realizzazioni stupende, è arrivata fino a noi e deve essere conosciuta: per fare giustizia al loro lavoro, e al tempo stesso per dare a noi, che oggi ne fruiamo, la consapevolezza di quale patrimonio esso sia, la gioia di guardarlo e goderne tutta la ricchezza”.

San Tommaso copia.jpg

Non posso nascondere – spiega Fabio Scirea – una certa emozione nel pubblicare questo lavoro corale dedicato alla veneranda chiesa abbaziale e poi parrocchiale di Acquanegra sul Chiese, frutto di una ricerca lunga e tortuosa, che più di una volta ha rischiato di finire lungo un binario morto. A Ilaria Toesca va il merito di aver promosso e coordinato il recupero e la valorizzazione della struttura romanica, a lungo dimenticata sotto la coltre barocca, tanto da ingannare all’inizio del XX secolo l’acuto sguardo di Arthur Kingsley Porter (1915-1917). Se i lacerti dipinti sommitali erano sempre rimasti (a mala pena) visibili a chi si fosse avventurato nel sottotetto, i resti del mosaico pavimentale tornarono alla luce nel 1899, mentre il decoro murale della navata cominciò a riemergere nel 1965, grazie agli scrostamenti di intonaco voluti dal parroco don Sante Bigi”.

Si ricorda che i prossimi appuntamenti programmati dal Museo Diocesano Francesco Gonzaga di Mantova sono fissati per sabato 5 dicembre alle 16 nella Sala Paolo Pozzo con la presentazione del volume “IL COLLEZIONISTA DI MEDAGLIE” di Roberto Brunelli e a seguire, alle ore 17 all’interno del museo, apertura della mostra MISERICODIAS DOMINI Francobolli e medaglie in occasione dell’apertura straordinaria delle Porte Sante, a cura del Circolo Filatelico Numismatico Mantovano.

La mostra rimarrà aperta nei giorni ed orari del museo fino al 31 gennaio 2016.

“Il volume – prosegue il curatore dell’opera – non mette certo fine alle ricerche su San Tommaso. Se diverse questioni hanno raggiunto una messa a punto ottimale, alcuni quesiti sono rimasti senza risposta, mentre per altri si è proposta una soluzione, più o meno convincente. Ritengo però siano state poste le basi per ulteriori e più efficaci approfondimenti. In fondo, è questo il compito della Ricerca”.

Annunci

Rispondi