MANTOVA – TUTTI AL BANCHETTO DEGLI DEI CON IL CARNEVALE DI SEGNI D’INFANZIA A PALAZZO TE

2_Nabu_2011.JPG

È tutto pronto per Nabuzardan, il Carnevale della città, in programma sabato 6 febbraio a Palazzo Te a partire dalle 15:30. L’evento, giunto alla XVIII edizione, organizzato dall’Associazione Segni d’infanzia e promosso dal Comune di Mantova è una proposta unica, adatta a tutte le età, in cui spettacoli di circo e teatro dialogano con il luogo d’arte che li ospita attraverso un filo conduttore tematico comune. All’interno delle Sale le performance si ripetono ad intervallo regolari, dalle 15:30 alle 18:30, consentendo al visitatore di muoversi liberamente in un percorso attraverso il museo dove riscoprire le atmosfere del “banchetto degli Dei”. Il cerimoniale della corte rinascimentale riservato agli ospiti illustri viene evocato e rivisitato in chiave moderna nei momenti di una grande festa scandita da musica, danze, acrobazie.

L’evento ha inizio con un colorato Corteo, realizzato in collaborazione con Pedibus Millepiedini Mantova, che sfilando all’ingresso del Palazzo conduce i partecipanti da protagonisti alla festa di corte. Il Corteo è il primo evento del Centro Culturale Diffuso EpiCentro Valletta Valsecchi – sostenuto da Fondazione Cariplo e realizzato da Segni d’infanzia, Alce Nero, Charta Cooperativa Sociale, Biblioteca Baratta e Parrocchia Gradaro – che mette in fermento il quartiere già all’opera dall’inizio della settimana per il Carnevale. Presso la ludoteca gestita da Alce Nero nell’HUB di via L.C. Volta, nei pomeriggi di mercoledì 3 e venerdì 5, è possibile partecipare alla creazione di maschere e strumenti musicali destinati a caratterizzare il Corteo ispirato agli Dei della mitologia.

A condurre il festoso Corteo saranno i fedelissimi pedipasseggeri di “Millepiedini” su cavalli di cartone realizzati con le proprie mani, ma tutti possono partecipare iscrivendosi presso la segreteria di Segni d’infanzia (0376.1511955).

Ma attenzione: c’è un cambio di programma causa partita di calcio!

Per agevolare l’afflusso al Corteo la partenza si sposta presso Porta delle Aquile di viale Te, 13 – in prossimità locomotiva e parchetto giochi – con appuntamento alle ore 15:15, non sarà più nel quartiere di Valletta Valsecchi.

3_nabu_2013.jpg

Le Sale della villa cinquecentesca progettata da Giulio Romano accolgono il visitatore per l’evento di Carnevale a partire dalle ore 15:30 animandosi con performance di artisti italiani e stranieri. Nella Camera di Amore e Psiche – antica Sala da pranzo e fulcro del tema “banchetto degli Dei” – l’artista inglese Robert Tiso trasforma più di 150 calici in un magico strumento musicale, il vibrafono, che suona con grande maestria incantando grandi e piccini. Le evoluzioni musicali – comico – acrobatiche del contrabbassista Luigi Lullo Mosso stupiranno i visitatori nella Camera del Sole e della Luna;

Nabu_performance Leonardo Cristiani.jpg

nella Sala dei Cavalli il performer Leonardo Cristiani della compagnia La Sbrindola, evocando l’immagine rinascimentale dell’uomo vitruviano, si esibisce nella Roue cyr oltre che in numeri di giocoleria con sfere di vetro degni del Cirque du Soleil. Nella Camera dello Zodiaco una perla da camera delle meraviglie, Rufino, nasconde all’interno del proprio ventre prominente un vero e proprio teatrino in miniatura con quinte, sipario, luci della ribalta e minuscoli attori: un micro spettacolo tutto da “gustare”.

L’argentina Gabriela Corbo, con l’eleganza di una gran dama in equilibrio sullo sfondo della caduta dei Giganti, si cimenta in “danze” verticali mentre nella Camera delle Vittorie l’attrice Sara Zoia, che può vantare una vasta esperienza come Clarice nell’Arlecchino di Strehler, racconta i segreti della commedia dell’arte e così, come uno Scalco che dirige la festa di corte conduce le danze, insegnando ai bambini le principali posizioni delle maschere più conosciute. Immancabili i “Camerini del trucco” dove 4 abili artiste (Antonietta Amoroso e Barbara Guatelli dell’Associazione Cantierart e Annalisa Belladelli e Alice Ancelotti) divise in due postazioni nell’Ala Napoleonica – sono a disposizione per completare i travestimenti con un trucco in stile “maschera veneziana”.

Per chi vuole partecipare al Corteo alle ore 15:15 appuntamento presso Porta Aquile di viale Te, 13, in prossimità locomotiva per preparativi con il trucco e sfilata a seguire

Per chi vuole recarsi direttamente a Palazzo Te: Dalle ore 15:30 alle 18:30 – performance e spettacoli nelle Sale. Ultimo ingresso previsto alle ore 17:45

Ingresso Nabuzardan a Palazzo Te gratuito da 1 a 11 anni – euro 5,00 dai 12 anni in su. Per iscriversi al Corteo e per info: 0376.1511955

Non è consentito introdurre a Palazzo Te coriandoli, stelle filanti, spray o schiume, ne oggetti contundenti.

Annunci

Rispondi