VERONA – GIORGIO MONTORIO ALLA PROTOMOTECA CIVICA DI VERONA

Manifesto-NUVOLE-DAUTORE-internet-afnews-672x372.jpg

dal 15 al 30 APRILE 2016

INAUGURAZIONE – 14 APRILE ore 17,30

di Paolo Biondo

Si svolgerà dal 15 al 30 Aprile 2016 alla Protomoteca della Biblioteca Civica di Verona la Mostra “Nuvole D’Autore – finestra sul panorama del fumetto veronese”. La mostra sarà presentata giovedì 14 aprile 2016, alle 17,30 in Biblioteca Civica. L’evento promosso dalla Fondazione Nigrizia Onlus e dalla Rivista il Piccolo Missionario, con il Patrocinio del Comune di Verona, intende promuovere la creatività e la vitalità di autori veronesi del fumetto e avvicinare anche chi non legge fumetti a questo mezzo espressivo capace di raccontare e suscitare emozioni spaziando tra i più differenti generi narrativi.

L’esposizione raccoglierà circa 70 tavole di illustrazioni e fumetti di una selezione di Autori diversi tra loro per immaginario e stile grafico: Roberto Bonadimani, Mauro Marchesi, Giorgio Montorio, Manfredo Occhionero e Riccardo Pagliarini.

Quando di parla di Giorgio Montorio si pensa subito a Diabolik, Eva Kant, Le Amazzoni, Teddy Bob, Pisellino e molti altri ancora.  Lo scorso anno sono stati 50 gli anni festeggiati dall’artista di Villaggio Eremo di Curtatone (Mn), assai importante per lui e per tutti i suoi fans.

Mezzo secolo di storia del fumetto che è stata sicuramente raccontata dal lavoro paziente e preciso nel tratto e nell’espressività del noto disegnatore e inchiostratore virgiliano. Mezzo secolo vissuto da protagonista in quello che molti considerano lo straordinario mondo della fantasia.

Un traguardo, quello del cinquantesimo di “matrimonio” con il fumetto, che è stato testimoniato in primo luogo da una biografia che è stata scritta in suo omaggio da un gruppo di fans.

Una-matita-destinata-al-fumetto.jpg

Oltre a ciò il 2015 ha segnato per Giorgio Montorio il momento per una meritata serie di riconoscimenti che gli sono stati attribuiti tanto in provincia di Mantova quanto in molte località italiane.

Montorio con alcuni dei tanti riconoscimenti ottenuti.jpg

Grazie all’esperienza maturata in questi anni lui non solo ha potuto continuare un’esperienza professionale che prima di ogni cosa è una passione, ma ha pure dato spazio ad alcuni dei suoi “desiderata”. Nello specifico è divenuto il punto di riferimento per molti autori giovani e di comprovata esperienza che a lui si sono affidati per la realizzazione delle copertine e delle illustrazioni del loro libro.

A.Mendes Bionso - Trappola di cotonela-praticante

In più ha ideato e realizzato l’etichetta per un’edizione speciale di una bottiglia di vino; come non bastasse è stato chiamato a creare una tavola che rappresenta una nuova giostra da inserire in un luna park. In questo caso la sua opera ha oltrepassato i confini italiani per giungere in alcune città Europee ed anche di altri stati extracomunitari.

La sua arte si conferma quindi talmente poliedrica che si può coniugare con i contesti più variegati e questo fa di lui, unitamente alla simpatia e semplicità di contatto con le persone, un personaggio assai apprezzato da tutti.

Oltre all’area espositiva, la mostra ospiterà anche un’area didattica, dedicata ai più piccoli, allestita da Paolo Sartori, Claudio Bighignoli, Manfredo Occhionero e Guglielmo Signora.

In questo spazio, dedicato alla tecnica della narrativa disegnata, sarà possibile scoprire, passo dopo passo, come nasce un fumetto.

 

Rispondi