QUATTRO CASTELLA – NOTIZIE DALL’ANNO MILLE

Notizie dall'anno Mille e oltre copia.jpg

di G.Baratti

NOTIZIE DALL’ANNO MILLE E OLTRE. Questo è il titolo del ciclo di incontri organizzato dal Comune di Quattro Castella, Assessorato ai Beni Storici e dalla Biblioteca comunale nei giorni di venerdì 13 e martedì 17 maggio, nella sala Consiliare a partire dalle ore 21.

Il primo incontro di venerdì vede la presenza di due importanti studiosi medievali di fama internazionale quali la professoressa Clementina Santi e il professor Paolo Golinelli che si soffermeranno sul testo “Documenti e lettere di Matilde di Canossa” e altri studi recenti sulla Contessa, frutto del percorso di ricerca storica avviato dal Comune di Reggiolo con la collaborazione di studiosi e ricercatori storici.

L’opera contiene la trascrizione latina e la traduzione in lingua italiana di documenti matildici pervenuti fino a noi da varie fonti. Attraverso la lettura e l’approfondimento di questi documenti, ci si può avvicinare ad una figura storica di riferimento, Matilde di Canossa, una donna straordinaria che ha segnato il suo tempo. Avere a disposizione in modo accessibile questi documenti consentirà approfondimenti o anche semplice lettura curiosa.

Cantarella.jpgMartedì 17 Glauco Maria Cantarella presenterà il suo libro Manuale della fine del mondo. Il travaglio dell’Europa medievale (Einaudi).

Nell’ultimo quarto di secolo ognuno di noi è stato testimone, protagonista e vittima di enormi e decisivi cambiamenti. Un mondo che sembrava ormai al riparo da scossoni e cataclismi è tramontato, lasciando il posto a un nuovo paradigma, già frenato da una moltitudine di contraddizioni e incertezze. E la storia. Allo stesso modo, il mondo del 1199 non sarebbe mai riuscito a riconoscersi in quello del Mille. A separare le due epoche, duecento anni di mutamenti progressivi, spesso imprevisti e imprevedibili, in cui tutto si apriva e tutto ritornava possibile. E proprio dei momenti più importanti e densi, in quel susseguirsi di accadimenti, si propone di parlare questo libro “repertorio sommario della fine del mondo”, raccontando le vicende di cui gli uomini dei secoli XI e XII furono spettatori, attori e vittime. Un mosaico di eventi decisivi, che aprirono la strada a soluzioni inedite e svolte rivoluzionarie a partire dall'”invenzione” dell’anno Mille, cosi come lo conosciamo oggi. Un inizio intrepido, capace di “cambiare il copione della grande tragedia della storia”.

 

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.