MANTOVA – UN FINE SETTIMANA ALL’INSEGNA DELLA BIODIVERSITÀ

 mercato contadino1.jpgNel weekend dal 20 al 22 cadono le giornate individuate a livello italiano e internazionale dalle Nazioni Unite per celebrare il valore universale delle risorse genetiche agricole, alimentari e naturali.  Il Consorzio agrituristico mantovano celebra il fine settimana dedicato alla biodiversità sabato 21 maggio con una mostra di prodotti biodiversi al MERCATO CONTADINO DEL LUNGORIO, dove si potranno trovare, tra gli altri, varietà di legumi antichi, di mais antichi come l’Ottofile Mantovano e il Biancoperla e l’aglio “bigol” mantovano. Al mercato tanti consigli su come coltivare queste varietà e come utilizzarle in cucina.

dispensa contadina1

Il pomeriggio, alle 15,30, alla DISPENSA CONTADINA di Strada Chiesanuova 8 a Mantova, è previsto un corso di cucina dedicato alle proprietà anti-age dei prodotti biodiversi: combattere l’invecchiamento con una dieta mirata è possibile: è ciò che ci illustrerà lo chef Alberto Pavesi durante l’incontro. Le sostanze contenute in frutta, verdura e legumi, se assunte seguendo determinate regole, possono donarci un aspetto migliore e qualche anno in meno. Una dieta ricca di tali sostanze può aiutare il nostro organismo a difenderci dai radicali liberi, grazie agli antiossidanti.

Partecipando all’incontro avremo la possibilità di capire quali sono gli alimenti e i prodotti più utili in questo senso e come cucinarli. L’incontro avrà un costo di 10,00 a persona. Per prenotare chiamare lo 0376 324889 o il 329 2127504.

L’Italia, lo scorso dicembre, si è dotata di una legge dedicata proprio alla tutela e alla valorizzazione della biodiversità di interesse agricolo e alimentare che prevede il coinvolgimento attivo di allevatori ed agricoltori, che ha individuato nel 20 maggio la “Giornata nazionale” da dedicare ai valori universali della biodiversità e alle modalità di tutela e di conservazione del patrimonio esistente.

Il 22 maggio, invece, come ogni anno, si festeggia la Giornata mondiale della Biodiversità, l’appuntamento proclamato nel 2000 dall’ONU per celebrare l’adozione della Convenzione sulla Diversità Biologica (CDB). Oltre un quinto del totale delle specie presenti nel nostro Paese sono a rischio di estinzione. Il 60% delle specie e il 77% degli habitat in Europa sono in uno stato di conservazione non favorevole e probabilmente non raggiungeranno l’obiettivo generale di fermare la perdita di biodiversità entro il 2020. Circa la metà dei corpi idrici d’acqua dolce in Europa difficilmente raggiungerà il “buono stato ecologico” nel 2015, come stabilito da una Direttiva del 2000. Inoltre, secondo un recente studio pubblicato da Science, se non riusciremo a porre un freno all’innalzamento delle temperature, una specie su sei di animali e piante (il 16%) rischia di estinguersi entro il 2100. Ecco perché diventa necessario creare nuovi modelli di sviluppo che puntino sulle energie rinnovabili, sulle pratiche agricole sostenibili e sulla salvaguardia del nostro patrimonio naturalistico.

 

Rispondi