GOITO – PARCO BERTONE: “FARSE e POESIE” CON L’ACCADEMIA TEATRALE CAMPOGALLIANI

ACC. TEATRALE CAMPOGALLIANI.jpg

Sono gli attori a farsi burattini nello spettacolo dell’Accademia Teatrale Campogallini in scena venerdì 1° luglio al Parco Bertone di Goito, nell’ambito della rassegna Estate alle Bertone promossa dal Parco del Mincio in collaborazione con l’associazione Amici di Palazzo Te e dei Musei Mantovani. “Farse e Poesie” è il titolo della pièce che vede gli interpreti della compagnia vestire i panni di Sandrone, Fasolino, Polonia e Carolina in omaggio a Francesco Campogalliani, che fu eccelso burattinaio, poeta di vena nostrana e uomo di musica, di letteratura e di filosofia, che ebbe l’ammirazione, tra gli altri, di Cesare Zavattini, Trilussa e Federico Fellini.

Il bosco delle Bertone farà da ribalta a due farse per teatro di figura, “Sandrone ai bagni di Salsomaggiore” e “Il Merlo”.

ACC. TEATRALE CAMPOGALLIANI.1.jpg

Una volta usciti dalla baracca, Sandrone, intepretato da Daniele Pizzoli, Fasolino (Diego Fusari), Polonia (Roberta Vesentini) e Carolina (Antonella Farina) dialogheranno con il loro creatore, Francesco Campogalliani – che ha le sembianze di Mario Zolin – rivelando così la loro identità umana. E il burattinaio, che proprio così li aveva sempre considerati – uomini, anche migliori di quelli veri – sale in palcoscenico, si racconta e s’intrattiene con la “lignea famiglia” usando parole e pensieri tratti dal Fondo Francesco ed Ettore Campogalliani, custodito presso la Biblioteca Teresiana: copioni, borderò, bozzetti, musiche, locandine, scritti in prosa e in poesia, corrispondenza, stralci di giornale e burattini, appunto, vengono così svelati al pubblico nella loro sorprendente e prolifica molteplicità.

Con la regia di Maria Grazia Bettini, la scenografia di “Farse e Poesie” è di Aldo Signoretti, i costumi di Francesca Campogallini e Mario Zolin, la colonna sonora di Nicola Martinelli e l’esecuzione pittorica delle scene di Carlo Scaini. La Campogalliani ringrazia il Conservatorio statale di musica “Lucio Campiani” di Mantova per la realizzazione delle basi musicali dagli spartiti originali di Francesco Campogalliani.

Lo spettacolo avrà inizio alle ore 21, ingresso serale € 4.

FRANCESCO CAMPOGALLIANI CON I SUOI BURATTINI

L’Accademia Teatrale porta il nome di Francesco Campogalliani commediografo, attore e burattinaio nato ad Ostellato di Ferrara nel 1870 e morto a Mantova nel 1931). Tra la fine dell’ Ottocento e gli anni venti del Novecento impose l’arte dei burattini nei teatri, nobilitandola come una vera manifestazione artistica su tutto il territorio nazionale. Fu autore di copioni per il teatro dei burattini ispirati alla commedia dell’arte, ma anche interprete del repertorio drammatico. Oggi alcuni suoi burattini sono conservati nel Museo teatrale della Scala di Milano. Scrisse inoltre poesie in vernacolo mantovano e sonetti in mantovano, veneziano e bolognese. Compose con Francesco Carli la commedia Chi da nualtar la taca miga (1930) in dialetto mantovano. Padre del compositore, musicista e maestro di canto e musica, Ettore Campogalliani, è nonno dell’attrice Francesca Campogalliani. Nel 1946 il figlio Ettore fondò l’Accademia Teatrale Francesco Campogalliani, dedicandola al padre. L’Accademia era e rimane tuttora una compagnia costituita da un gruppo di attori dilettanti che nel corso di questi anni ha ottenuto lusinghieri risultati tanto da essere paragonata alle migliori compagnie professioniste.

Il weekend al Parco Bertone proseguirà domenica 3 luglio (ore 16:30) con il laboratorio gratuito per famiglie dal titolo “Piante Aromatiche”, per andare alla scoperta di radici, fusti, cortecce e foglie dei grandi alberi del Parco Bretone insieme agli educatori ambientali dell’associazione Per il Parco / Alkemica. Per info: www.parcodelmincio.it. e facebook.com/parcodelmincio.

Rispondi