MANTOVA – PRESENTATO DALL’UNITALSI IL PROGETTO “IO NON RISCHIO”

IO NON RISCHIO.jpgdi Mendes Biondo

Sabato 15 e domenica 16 ottobre 2016 sono state  due giornate per imparare ad affrontare i drammi del terremoto, maremoto ed esondazioni quelle offerte dall’Unitalsi e che hanno avuto sede nello stand allestito in Piazza Marconi nel centro cittadino. “Io non rischio” questo il nome del progetto che ha previsto una serie di laboratori didattici pensati per i più piccoli.Un progetto promosso e realizzato da Protezione Civile, INGV, ANPAS e Relius, che vuole sensibilizzare le persone alle manovre principali da attuare in caso di terremoto o maremoto così da evitare ulteriori danni ai civili.

L’impegno da parte dell’Unitalsi nei confronti delle popolazioni che subiscono danni da catastrofi naturali è sia di tipo materiale che di tipo spirituale in quanto sono impegnati negli aiuti di secondo soccorso, ovvero quelli che si attivano dopo l’immediato salvataggio dei dispersi e dei feriti.

Al banchetto per fornire le informazioni erano presenti Paolo Marconi referente di “Io non rischio” per il territorio mantovano, Giorgio Nardi di Unitalsi Lombardia e i volontari Franco, Aldo e Laura.

io non rischio lato a.jpgIl loro motto è “Il terremoto non si può prevenire ma si può sconfiggere” e il loro prontuario di informazioni utili, pensato per essere appeso direttamente in luoghi strategici della casa, contiene tutte le informazioni necessarie per evitare danni eccessivi durante il terremoto, così come dritte per poter organizzarsi in caso di catastrofe avvenuta, come, per esempio, l’organizzazione di punti di raccolta e suddivisione delle mansioni principali.

io non rischio lato b.jpg

Annunci

Rispondi