GOITO – 1° NOVEMBRE, FESTA D’AUTUNNO AL PARCO DELLE BERTONE

PARCO DELLE BERTONE (photo Parco del Mincio).jpgUltimo giorno d’apertura con Festa d’Autunno al Parco Bertone: domani, martedì 1 novembre, il bosco giardino  dei Conti d’Arco e centro visita del Parco del Mincio chiude la stagione 2016 accogliendo il pubblico dalle 10 alle 17:30 con una giornata all’insegna dei sapori e dei colori che caratterizzano i primi freddi.

Parco delle Bertone-sentiero romantico

Si rinnova il tradizionale appuntamento della castagnata d’autunno ma assieme ai sapori delle castagne abbrustolite ci saranno anche altri assaggi di stagione (gratuito, fino a esaurimento scorte): il sugolo, la zucca fritta e il castagnaccio che il Parco del Mincio con Amici di Palazzo Te offriranno ai visitatori, a partire dalle ore 15:30, in omaggio alle tradizioni gastronomiche tipiche del territorio mantovano durante la stagione autunnale.

L’appuntamento offre anche la possibilità di ammirare I colori del foliage, degli alberi secolari del giardino, che vanno dal giallo, all’ambra, al rosso acceso. Spettacolari i contrasti di cromie, i lampi fiammeggianti dei rampicanti che cingono la vegetazione interna al bosco e la trama delle bacche rosse che spuntano dal manto erboso. Sono scenari unici, da ammirare per una passeggiata rilassante e da immortalare con scatti da condividere sui social network.  L’ingresso al Parco è di due euro, gratuito per gli under 12.

È stato un altro anno di successo per il Parco Bertone, in termini di visite e di partecipazione agli eventi organizzati dal Parco del Mincio che gestisce la piccola riserva con la collaborazione dell’associazione Amici di Palazzo Te. Il trend 2016 conferma infatti i dati lusinghieri dell’anno precedente, accreditando le Bertone non solo come luogo di natura ma anche di cultura, didattica e intrattenimento per tutte le età.

Durante i mesi freddi le Bertone resteranno chiuse al pubblico per essere sottoposte alle manutenzioni a cura del personale del Parco del Mincio, che sta già provvedendo in questo periodo alle nuove piantumazioni.

Lo staff dell’ente è inoltre al lavoro per pianificare il calendario degli eventi 2017 a base di musica, danza, teatro, gastronomia e ecoturismo. La riapertura – come da tradizione – è prevista nella prima domenica di primavera, a marzo 2017.

Rispondi