MANTOVA e PROVINCIA -EMERGENZA SMOG, BLOCCO DEL TRAFFICO A PARTIRE DA VENERDÌ 3 FEBBRAIO

stop-smog-copia

BLOCCO DELLA CIRCOLAZIONE.jpg

Il Comune di Mantova, l’Unione di Comuni Lombarda San Giorgio Bigarello, i Comuni di Porto Mantovano e di Borgo Virgilio confermano che a partire da venerdì 3 febbraio saranno attivate le misure temporanee di secondo livello previste dal Protocollo di collaborazione per l’attuazione di misure temporanee per il miglioramento della qualità dell’aria ed il contrasto all’inquinamento locale (dgr 3/10/16, n. 5656), adottate con ordinanza sindacale Ps 50/284 del 7 dicembre 2016.

In seguito alle emergenze inquinamento da polveri sottili della scorsa stagione invernale e ai tavoli che si sono tenuti tra Regione, Comuni ed Anci, con dgr n. 5656 del 3 ottobre 2016 la Regione ha approvato il “Protocollo di collaborazione per attuare misure temporanee per il miglioramento della qualità dell’aria”. Il protocollo è sottoscritto da Regione, Anci Lombardia, Città metropolitana, capoluoghi di provincia, Comuni aderenti e Arpa Lombardia.

Nella provincia di Mantova, oltre al capoluogo, hanno aderito i Comuni di San Giorgio di Mantova e Bigarello, Borgo Virgilio e Porto Mantovano. Ha carattere di  prima sperimentazione e scade il 15 aprile 2017. I Comuni possono aderire in forma volontaria e predispongono le ordinanze previste dal protocollo.

Le misure si attivano quando si verifica il superamento del limite giornaliero di 50 o 70 microgrammi/m3 di polveri Pm10 calcolato quale media aritmetica dei valori registrati dalle stazioni di rilevamento attive con i dati disponibili appartenenti al programma di valutazione, posizionate sul territorio delle singole province; per la provincia di Mantova sono indicate sei stazioni di rilevamento di polveri sottili: in via Ariosto, piazzale Gramsci, in via Sant’Agnese, Borgofranco, Ponti sul Mincio e Schivenoglia.

smog auto.jpg

Le misure attivate comporteranno il fermo dei veicoli Euro 0 benzina, Euro 0, Euro 1, Euro 2 diesel a partire da venerdì 3 febbraio.  Il fermo si estende nei giorni di sabato, domenica e nelle festività infrasettimanali. Queste misure riguardano anche le autovetture private Euro 3 diesel nella fascia oraria 7.30-19.30 e i veicoli commerciali nella fascia oraria 7.30 – 9.30 e 18– 19.30.

generatori a biomassa legnosa.jpg

Inoltre, è vietato l’utilizzo di generatori di calore domestici alimentati a biomassa legnosa (in presenza di impianto di riscaldamento alternativo) aventi prestazioni energetiche ed emissive che non sono in grado di rispettare i valori previsti almeno per la classe 4 stelle in base alla classificazione ambientale riportata in allegato 2 alla d.G.R. n. 5656 del 3/10/16.

È stato introdotto il limite a 19°C (con tolleranza di 2°C) per le temperature medie nelle abitazioni e spazi ed esercizi commerciali.

È stato stabilito il divieto assoluto, per qualsiasi tipologia (falò rituali, barbecue e fuochi d’artificio, scopo intrattenimento, eccetera), di combustioni all’aperto anche relativamente alle deroghe consentite per piccoli cumuli di residui agricoli e forestali bruciati in loco e il divieto per tutti i veicoli di sostare con il motore acceso, di spandimento dei liquami zootecnici e, in presenza di un provvedimento regionale, di rilasciare le relative deroghe.

La sospensione dei provvedimenti si attuerà comunque dopo due giorni consecutivi sotto i rispettivi limiti di 50 μg/m³ e 70 μg/m³, con acquisizione del rilevamento ufficiale il terzo giorno e conseguente efficacia il quarto.

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.