GRAZIE (CURTATONE) – IL SANTUARIO DIVENTA OASI PER LE FAMIGLIE

grazie

Il Santuario della Madonna delle Grazie diventa un’oasi per le famiglie. Venerdì 10 marzo la prima serata di riflessione e preghiera promossa dal vescovo Marco.

«Spero – scrive Papa Francesco nelle prime righe dell’esortazione sulla famiglia Amoris Laetitia – che ognuno, attraverso la lettura, si senta chiamato a prendersi cura con amore della vita delle famiglie, perché esse non sono un problema, sono principalmente un’opportunità».

L’iniziativa delle serate presso il Santuario delle Grazie è una proposta interpretata dal vescovo Marco proprio sulla scia di questo documento nel quale Francesco chiede alle chiese locali di avere particolare cura della famiglia. Il testo dell’esortazione suggerisce di trovare momenti in cui annunciare la lieta notizia dell’amore coniugale e familiare, ma anche intercedere per i bisogni delle famiglie, specie quelle colpite da malattie e lutti, quelle ferite a causa delle divisioni e incomprensioni, quelle preoccupate per la mancanza di lavoro e il futuro dei figli.

vescovo-marco-inizia-il-suo-cammino-a-mantova11

L’intenzione del vescovo è allora che il santuario diventi un’oasi spirituale per le famiglie, dove possono andare per portare le loro preghiere, per essere accolte e confortate, ascoltate e riconciliate; dove i fidanzati e i giovani sposi possano affidare alla protezione della Madre di Dio i loro percorsi di coppia, dove si possa pregare chiedendo che, dalle famiglie cristiane, nascano nuove vocazioni al servizio della Chiesa.

Questo incontro mensile con le famiglie ha l’intenzione perciò di trasformarsi in un appuntamento a scadenza fissa, un modo per accompagnare un cammino e non solo un evento occasionale.

La serata di spiritualità familiare è così strutturata: alle 20 i sacerdoti sono già disponibili per celebrare il sacramento della riconciliazione; alle 20.30 inizia la recita del Rosario; segue alle 21 la celebrazione eucaristica presieduta dal vescovo Marco che propone di riflettere su un tema inerente alla vita cristiana in famiglia.

Al termine della messa inizia l’adorazione eucaristica, animata dai vari gruppi ecclesiali che si alterneranno di volta in volta, e che si protrae fino alle 24.

Dopo la Messa ci sarà ancora la possibilità delle confessioni o anche di un dialogo personale.

Annunci

Rispondi