CASTELLARO LAGUSELLO – DAL 22 AL 25 APRILE TORNA LA MOSTRA MERCATO FLOREALE

I FIORI DI CASTELLARO LAGUSELLO.JPG

Dal 22 al 25 aprile torna a Castellaro Lagusello la 26^ edizione I FIORI DI CASTELLARO LAGUSELLO mostra mercato floreale in uno dei “Borghi più belli d’Italia”. Castellaro Lagusello è stato riconosciuto perla del patrimonio storico-artistico italiano, uno dei Borghi più belli d’Italia, Bandiera Arancione del Touring Club Italiano, Riserva Naturale di Interesse Comunitario, nonché Sito Unesco.

Oltre ottanta espositori, florovivaisti e artigiani creativi, saranno i protagonisti di questo evento tra colori e profumi evocativi in una cornice poetica dove storia e arte hanno lasciato testimonianza di sé. Non mancheranno eventi culturali e di promozione del territorio, laboratori creativi, incontri, visite guidate al borgo con le Guardie Ecologiche Volontarie del Parco del Mincio, mostre a tema e performance multisensoriali: danza, canto, teatro, musica e ancora tante sorprese.

Qui di seguito il programma della quattro giorni:

Castellaro in fiore2.jpg

Castellaro in fiore1.jpg

Castellaro in fiore3.jpg

Per chi non ha mai visitato Castellaro Lagusello, in breve vi diciamo che in questo Borgo medievale, che sorge su una piccola collina affacciata ad un laghetto a forma di cuore, si trova un castello risalente al 1100-1200 e deve la sua origine agli Scaligeri, anche se poi, a motivo della sua posizione strategica di confine, fu coinvolto presto nelle controversie tra Verona e Mantova, finendo in possesso, di volta in volta, dei Visconti, della Serenissima Repubblica di Venezia e nel 1391, spettava ai Gonzaga, avendolo comperato per 60.000 lire.

castello di castellaro lagusello

parrocchiale di Castellaro Lagusello.jpg

Anche la parrocchia di Castellaro Lagusello è molto antica. Il primo documento che parla di questa Comunità risale al 1145 in una bolla di Papa Eugenio III.   La chiesa attuale fu ristrutturata nel 1700 sulle probabili fondazioni dell’antica pieve. Sono conservate nell’edificio sacro una Madonna in legno dell’inizio del ‘400 di notevole valore, una Via Crucis ed una serie di Misteri del Rosario, attribuiti all’Ugolini, e tele del 1600-1700.

(G.B.)

 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.