MANTOVA – FARE FAMIGLIA NELL’EPOCA DELL’INCERTEZZA: incontro con la sociologa Chiara Saraceno

 

Chiara-Saraceno

Negli ultimi anni, complice anche la crisi economica che ha modificato vari aspetti della società moderna, il concetto di “famiglia” ha subìto una notevole evoluzione. Numerose ricerche confermano che molti più giovani, rispetto al passato, continuano a vivere con i genitori anche in età adulta, per la mancanza di un lavoro stabile e la sicurezza economica necessaria a formare una famiglia propria.

In uno scenario di questo tipo, la famiglia offre un contributo importante come rete di supporto a un sistema welfare che sembra arrancare su molti aspetti. Eppure, tale ruolo rischia anche di avere risvolti negativi: pensare infatti che i genitori e i parenti possano rimediare in eterno alle lacune delle politiche statali elude la difficoltà delle nuove generazioni e delle persone di diventare autonome.

Chiara Saraceno, sociologa e docente all’Università degli Studi di Torino, affronterà questi temi nell’incontro “Fare famiglia nell’epoca dell’incertezza”, in programma giovedì 11 maggio alle 20.45 nella sala delle Capriate del centro “Sant’Andrea”, in piazza Alberti a Mantova.

Considerata una delle principali esperte del panorama nazionale, l’attività di studio di Chiara Saraceno si è sviluppata nel tempo attorno a temi quali la famiglia, la condizione femminile, la povertà e le politiche sociali. Tra le sue pubblicazioni più recenti vale la pena ricordare: Il lavoro non basta (2015), Il welfare: modelli e dilemmi della cittadinanza sociale (Il mulino), Eredità (2013), Cittadini a metà (2012) e Coppie e famiglie: non è questione di natura (2012).

La serata è l’ultimo appuntamento del percorso “Cultura e carità” che negli ultimi mesi ha proposto numerose occasioni di confronto su vari temi sociali di attualità. L’iniziativa ha coinvolto diverse realtà diocesane: Caritas, Pastorale sociale, Migrantes, Centro missionario, Azione Cattolica, Centro per il dialogo fede-cultura.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.