REGGIOLO – STUDENTI A PIEDI: IL COMUNE CHIEDE UN INCONTRO CON SETA

FLOTTA SETA

 

Un incontro con Seta per trovare soluzioni ai problemi registrati nel servizio della linea degli autobus Reggiolo-Palidano-Suzzara. Il Comune di Reggiolo si è attivato per fissare un tavolo di confronto per discutere dei disagi riscontrati su un importante servizio, che permette a circa 120 studenti reggiolesi di raggiungere le scuole nel Mantovano.

Ieri mattina (2 novembre), appena si è verificato il problema della mancanza dei bus Seta che ogni giorno scolastico raggiungono Palidano e Suzzara, l’amministrazione di Reggiolo ha contattato la direzione di Seta per capire cosa fosse accaduto e segnalare il grande disagio per gli studenti e per i genitori che si sono ritrovati senza servizio di trasporto scolastico.

roberto-angeli

L’introduzione di una nuova linea di autobus extraurbani per permettere agli studenti reggiolesi di raggiungere le scuole del basso Mantovano – ha ricordato il sindaco Roberto Angeli – è stato uno dei primi obbiettivi che l’Amministrazione ha portato a termine già nel 2014. Un risultato importante che oggi garantisce a molti studenti un servizio indispensabile. Purtroppo giovedì c’è stato un problema dovuto a un diverso calendario scolastico tra Regione Emilia Romagna e Lombardia, dove si andava a scuola. Il fatto ha creato grande disagio nelle famiglie reggiolesi”.

Il sindaco ha anche ricordato quanto l’introduzione del servizio di Seta sia stato determinante per abbattere i costi di trasporto a carico dei cittadini.

Grazie all’introduzione di questo tratto di trasporto pubblico – ha continuato Angeli – le famiglie sono riuscite a  dimezzare i costi di abbonamento che sono passati dai 550 euro annui con il trasporto privato agli attuali 300 euro. Il servizio di trasporto Seta è gestito secondo le normative regionali in merito ai controlli e la sicurezza, cosa che non è normata per il trasporto privato. Crediamo e sosterremo sempre l’importanza del trasporto pubblico, ma vogliamo che sia efficiente e funzionale, quindi ci attiveremo per cercare insieme al gestore di trovare le soluzioni per risolvere i problemi che si sono verificati in questi mesi, dando le giuste risposte alle famiglie che usufruiscono questo servizio”.

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.