BANDO VOLONTARIATO 2018: distribuiti OLTRE 425.000 EURO IN PROGETTI per la PROVINCIA DI MANTOVA

Oltre 425.000 € euro in progetti per la provincia di Mantova. Sono 79 i progetti finanziati, in Lombardia, dal Bando Volontariato 2018, promosso da Comitato di Gestione del Fondo Speciale, Centri di Servizio per il Volontariato della Lombardia (CSVnet Lombardia), Regione Lombardia e Fondazione Cariplo.

progetti socio culturali e sanitari

Presentato in Comune a Mantova dall’assessore Andrea Caprini assieme al referente territoriale del CSV Lombardia Sud, Alessandro Bottera, al referente di progettazione di CSV, Lorenzo Tornaghi, al referente di Centro Aperto Paolo Mele, al presidente dell’Associazione Borgo Angeli, Andrea Cantarelli e alla presidente dell’Associazione Papillon, Antonella Bendo, il Bando Volontariato per promuove e rafforzare la realizzazione di progetti in rete attuati dalle organizzazioni di volontariato e finanzierà esperienze di cittadinanza attiva in grado di promuovere il protagonismo dei cittadini nella presa in carico dei problemi della comunità per l’interesse generale. In particolare, promuove la loro capacità di diventare animatrici di una nuova socialità, luoghi di partecipazione responsabile delle persone soprattutto dei giovani, soggetti attuatori in grado di realizzare interventi a favore delle persone e della comunità, enti partner autorevoli nei luoghi della programmazione e della progettazione sociale.

Nella provincia di Mantova sono stati finanziati 11 progetti e nei prossimi mesi il territorio comunale di Mantova sarà animato da tre idee progettuali, che coinvolgeranno le comunità di Borgo Angeli, Colle Aperto/Cittadella e Lunetta.

A CASA TUA – CITTADINANZA ATTIVA NEI QUARTIERI NORD DI MANTOVA
Capofila: Associazione Centro Aperto Onlus. La rete di progetto, composta da 6 Associazioni mantovane, si pone l’obiettivo di creare i presupposti culturali, sociali e sanitari per sviluppare nel tempo un modello di invecchiamento positivo, in un sistema di welfare di comunità.
A casa tua intende agire sui nuclei familiari composti da una sola persona over 65.
Ad oggi questi “mononuclei” sono spesso in difficoltà e attorniati da molta solitudine.
Il progetto vuole attivarsi per questa fascia della popolazione, attraverso l’attivazione di:
– pratiche di welfare di comunità, basate sul mutuo aiuto condominiale;
– attività fisiche con camminate di gruppo e corsi di ginnastica dolce;
– attività volte al benessere psico-fisico con il supporto di pet therapy e musicoterapia;
– attività di socializzazione con la proiezione di filmati, giochi di società, ecc.;
– attività teorico-pratica sulle buone pratiche alimentari mediante corsi di cucina con particolare attenzione alla scelta delle materie prime sia in termini di apporto nutrizionale che di costo.
Il progetto prevede un contributo di € 48.897

CITTADINANZATTIVA A BORGO ANGELI
Capofila: Associazione Borgo Angeli
Il progetto muove i passi grazie ad una rete di 10 associazioni che collaboreranno insieme al fine di ricostruire legami di comunità sfilacciati nella variegata composizione del quartiere, favorire occasioni e spazi di aggregazione a misura di cittadino e promuovere attività per le fasce più a rischio di solitudine.
Le iniziative che verranno proposte mirano a:
– promuovere momenti di socializzazione rivolti a tutta la comunità come l’organizzazione di feste di quartiere, la cena nel borgo storico e le rassegne di cinema all’aperto;
– valorizzare i luoghi di incontro presenti nel quartiere, a partire dal nuovo centro sociale, inaugurato lo scorso ottobre 17 e gestito dall’associazione di quartiere attraverso laboratori e iniziative dedicate a famiglie e bambini, feste multietniche, dibattiti su temi di interesse collettivo e l’apertura di uno sportello di vicinato

CittadinanzAttiva a Borgo Angeli vuole inoltre proporre l’attenzione della comunità su possibili spazi per il potenziamento del doposcuola dedicato ai bambini della scuola primaria, un servizio di compagnia per le persone anziane in situazioni a rischio, un centro d’ascolto temporaneo per le famiglie ed azioni di integrazione rivolte ai migranti inseriti nel percorso dell’accoglienza per richiedenti asilo.
Il progetto prevede un contributo di € 33.962

LUNETTA: FINESTRA SUL MONDO
Capofila: Associazione Papillon
Il progetto coinvolge una rete composta da 13 soggetti di diversa natura e mission, tutti appartenenti al mondo del Terzo Settore, che collaboreranno al fine di:
– rafforzare il lavoro di rete, valorizzando le diverse competenze di ciascuna realtà;
– puntare sulla creatività e l’arte per aumentare le occasioni di prossimità con gli/le abitanti;
– costruire ponti con la città e con altre periferie aventi caratteristiche simili a Lunetta;
– attivare dinamiche di cittadinanza attiva sul territorio.

Particolare attenzione è rivolta alle diverse culture presenti nel quartiere, che nel progetto troveranno spazio di espressione e incontro.
Lunetta: Finestra sul mondo ha in programma azioni molto differenti tra loro ma accomunate dalla forte volontà di coinvolgere l’intera comunità: laboratori di alfabetizzazione, attività di educativa di strada, laboratori di musica e arte, un corso di karate dedicato ai ragazzi, due feste di quartiere, dieci eventi nella nuova piazza, attivazione di un momento formativo e di confronto con altri progetti attivi nei quartieri di Mantova (Borgo Angeli e Colle Aperto/Cittadella) che verrà presentato pubblicamente in un convegno finale.
Il progetto prevede un contributo di € 39.431

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.