COMMESSAGGIO – “LE STAGIONI DEL CUORE”. AL TORRAZZO L’IMPORTANTE MOSTRA DELL’ARTISTA SANDRO NEGRI

natività contadina.jpgProsegue la rassegna “Arte in Torre“, che da alcuni anni gli studenti del Liceo Artistico “Giulio Romano” di Mantova affiancati dai rispettivi docenti, stanno portando avanti in tutta la provincia un progetto di natura artistica, per valorizzare e salvaguardare il patrimonio di molti artisti mantovani di fama nazionale e internazionale.  Sabato 24 novembre alle ore 17,00 presso il Torrazzo di Commessaggio verrà inaugurata l’importante mostra dell’artista Sandro Negri (1940 – 2012) dal titolo “Le stagioni del cuore“.

L’evento, fortemente voluto dall’Amministrazione comunale di Commessaggio in collaborazione con l’associazione del Torrazzo, propone ai visitatori una quarantina di opere dell’artista che rimandano ai temi principali divulgati nel tempo dalla capillare ricerca delle tradizioni bucolico-agreste del nostro tempo e territorio.

Negri - contadini con il tabarro.jpg

Un altro desiderio realizzato per l’Associazione Culturale Il Torrazzo e l’amministrazione comunale di Commessaggiopoter ospitare una mostra di Sandro Negri. – Dichiara la professoressa Marcella Luzzara nella sua nota critica – Meglio ancora se l’iniziativa nasce dalla collaborazione con il Liceo Artistico “Giulio Romano” di Mantova, viste le tante gratificazioni che questa sta fruttando da più di un anno a questa parte. Sarebbe stato un onore per noi accogliere l’artista in persona, mentre è ormai l’orgoglio dei suoi figli a rendere disponibile la presenza di un’arte tanto impregnata di vita. Si parla sempre (tanti hanno scritto di Negri, tantissime e importanti sono state le esposizioni che l’hanno coinvolto) delle tematiche contadine, agresti, delle sue opere, se ne elogiano gli stupendi fiori, gli orizzonti e le marine, sottolineandone il messaggio universale, dotato di profonde radici mantovane. Eppure ciò che passa soprattutto attraverso le sue opere è una gioia infinita del dipingere, inteso come volontà di costruire una realtà altra. Potremmo citare anche le ascendenze che Negri può vantare, da Van Gogh ai Fauves, dall’arte orientale alla pittura informale, ma ciò che lo rende un artista davvero contemporaneo è la potenza cromatica, la capacità di creare armonie dissonanti, l’uso della spatola, il segno incisivo. Il soggetto è quasi un pretesto per immergersi totalmente nella materia pittorica, a esprimere una vocazione che l’artista ha assecondato per buona parte della propria esistenza”.

“Trovarsi davanti a un dipinto di Sandro Negri – conclude la pro.ssa Luzzara – permette di comprendere che lui è ancora lì, tutto intero, nel paesaggio piuttosto che nell’astrazione, come pure in un soggetto iconico quale quello della Natività. Saranno bellissime le festività, nel Torrazzo, grazie alla presenza del suo Presepe, e insieme a tutti i volontari e gli amici che vorranno condividerla”.

Sandro negri - dipinto ad olio

Le opere di Sandro Negri rimarranno in esposizione al Torrazzo di Commessaggio (Mn) dal 24 novembre al 23 dicembre 2018,  sabato 16.00|19.00 – domenica e festivi 10.00|12.00 e 16.00|19.00

(GB) (immagini da locandina e web)

 

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.