RIVAROLO MANTOVANO – FONDAZIONE SANGUANINI: L’EMPATIA DEGLI OPPOSTI – ovvero il chirurgo dell’anima. Incontro con gli autori CAVALLI e MONZA

Tiziana CavalliContinuano con successo di pubblico, le serate “Venerdì d’Autore” organizzate da Gilgamesh Edizioni in collaborazione con la Fondazione Sanguanini.

Ospiti del prossimo appuntamento, fissato per venerdì 23 novembre alle ore 21.00, sono il medico chirurgo del Carlo Poma di Mantova, Tiziana Cavalli e l’archeologo subacqueo Andrea Monza, coautori del libro L’EMPATIA DEGLI OPPOSTI – Ovvero il chirurgo dell’anima (Gilgamesh Edizioni). L’incontro si svolgerà come sempre all’interno dei locali della Biblioteca della Fondazione Sanguanini in via Gonzaga 39 a Rivarolo Mantovano (MN).

Copertina L'empatia degli opposti.jpg

L’empatia degli opposti è la storia vera di una duplice metamorfosi dal sorprendente finale. Originale è l’intreccio tra le due voci narranti: il paziente, archeologo subacqueo che ha girato il mondo finché il cancro non lo ha costretto a fermarsi, e il curante, con le sue conoscenze tecniche e lo stupore di chi scopre che, nell’atto di prendersi cura di un soggetto condannato a morte, sta guarendo le proprie ferite, da sempre tenute latenti per dedicarsi agli altri. Tra viaggi introspettivi, delicata ironia, ricordi, tumultuosi dialoghi, sogni vividi, sms e flashback, quest’opera consegna una chiave di gestione del presente, un passpartout intellettuale a chiunque non abbia ancora avuto prova che l’empatia è il più potente strumento di cura.

Co-protagonista è l’Agopuntura Cinese, in particolare la sua attitudine a considerare il corpo come tempio dell’anima e sua inscindibile manifestazione, e la malattia come una perdita dell’equilibrio dinamico tra i Cinque Movimenti, da ripristinare mediante discreti ma potenti messaggi trasmessi al corpo dagli aghi.

Con gli autori sarà presente l’editore di Gilgamesh Edizioni Dario Bellini.

I due autori del libro sono Tiziana Cavalli, fiorentina, medico chirurgo specialista in Chirurgia generale, Agopuntura, Medicina Sistemica; autrice di molte pubblicazioni scientifiche, fa dell’amore per il suo lavoro una missione, che mira a conciliare in una visione olistica la moderna ricerca scientifica con una attenta rilettura dell’arte medica più antica e Andrea Monza, romano, archeologo, esploratore di vestigia dell’antichità nelle profondità oceaniche di tutti i continenti. Da anni si cimenta come artista polivalente, sperimentando nuovi generi di pittura, poesia e scrittura.

Ingresso libero. Seguirà un piccolo rinfresco.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.