MANTOVA – FORTE DI PIETOLE: Presentato dal Comune di Borgo Virgilio e dal Politecnico il nuovo progetto

Mercoledì 23 gennaio al Politecnico di Milano sede di Mantova, si è tenuta la presentazione degli esiti della ricerca svolta sul Forte di Pietole. All’incontro, erano presenti il Prorettore del Politecnico di Milano-Polo di Mantova, Prof. Federico Bucci, il Sindaco del Comune di Borgo Virgilio, dott. Alessandro Beduschi, e il team di ricerca del Politecnico di Milano-Polo di Mantova costituito dai docenti Paolo Citterio, Francesco Fassi e Carlo Togliani.

Forte Pietole 2

La ricerca propone la creazione di un centro interpretativo (accoglienza,  museo interattivo, percorsi di esplorazione) del grande poeta Virgilio, diffuso all’interno di alcune casematte e negli ampi spazi aperti del Forte. La massima cura è andata nell’innestare le tracce delle nuove attività ricettive ed espositive modificando il meno possibile le preesistenze.

Le linee guida sono quindi state: l’uso dei materiali del sito, un’infrastrutturazione
ottenuta ripercorrendo le strade storiche di accesso, il rafforzamento della mobilità leggera e l’attracco marginale e mitigato dei mezzi di trasporto contemporanei, la comprensione delle rovine come sfondi necessari dei nuovi spazi aperti accentuati dalla creazione di puntuali radure nella grande e spontanea coltre arborea.

Forte Pietole 1.jpg

Altrettanto fondamentali sono stati la riscoperta della parte orientale del fossato umido e il conseguente ritrovamento della Poterna orientale intesa come il principale portale del Forte valorizzato da un nuovo pontile di accesso al contempo memore di manufatti perduti e premessa attuale dei nuovi usi; la creazione di percorsi interni in grado di riscoprire potenziali punti panoramici ripristinando semplicemente le opere manutentive da attuarsi sulle coperture di alcuni bastioni storici.

Il complesso lavoro di documentazione e rilievo dello stato di fatto, oltre che della morfologia del Forte, è stato condotto dal prof. Francesco Fassi e dal 3D Survey Group del dipartimento ABC del Politecnico di Milano.

Forte Pietole 3.jpg

L’utilizzo di un innovativo sistema di mobile-mapping di tipo lidar, indossabile e trasportabile, con il supporto dei tecnici della LeicaGeosystems, ha permesso la digitalizzazione dell’intero Forte alla scala 1:500. L’acquisizione ad alta velocità di una nuvola di punti densa dei terrapieni e degli spazi interni ai fabbricati ha rappresentato una sfida, data l’estensione dell’area, la sua complessità e la grande presenza di vegetazione.

 

Luogo straordinario per complessità costruttiva e topografica e per vastità, il Forte di Pietole è già stato oggetto, dal 2016 ad oggi, di un workshop internazionale e di laboratori di progettazione degli studenti della Laurea Magistrale in Architectural Design and History, oltre a varie attività di promozione e tutela e alla definizione di linee guida per la riqualificazione.

La realizzazione di questa ricerca, dei progetti e di un innovativo e tecnologicamente avanzato rilievo 3D del Forte di Pietole sono stati possibili grazie alla sinergia tra l’Amministrazione del Comune di Borgo Virgilio e il Polo di Mantova del Politecnico di Milano.

(foto disegni arch. P. Citterio Politecnico di Milano-Polo di Mantova)

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.