GAZOLDO D/IPPOLITI – PATRIE INTERIORI di ANA DANCA ARRIVA ALLA POSTUMIA

Patrie interiori  di ANA DANCA (Gilgamesh Edizioni), verrà presentato alla Postumia di Gazoldo degli Ippoliti nella sede di Rocca Palatina-Palazzo Pacchelli Bosoni (via Marconi 123). domenica 7 aprile alle ore 17.00. a dialogare con l’autrice, l’editore DARIO BELLINI.

patrie interiori

È un romanzo potente, ancestrale che si apre con la forza della natura, l’entrata nel bosco, e prosegue alla riscoperta di un mondo fanciullo pieno di rabbia, dolore e bellezza. Volendo usare una metafora per esprimerne la portata, diremmo che si avverte la presenza del padre Zeus e della figlia Atena, nata dalla testa del padre stesso che la inghiotte prima che nasca. E qui la parte di Atena, che nella mitologia greca difende gli eroi che compiono il bene e parteggia per le donne, la fa la protagonista del romanzo, una madre e una creatura generosa che viaggia come Ulisse per ritrovare appunto la sua “patria interiore”.

Paolo Rinaldi.jpg

Il pomeriggio d’intrattenimento prosegue con  Chopin recital  di PAOLO RINALDI (Scherzi No 2 e 3 – Ballate No 3 e 4 – la Sonata – Marcia Funebre – La Polacca Militare…)

PAOLO RINALDI, Artista Steinway 2018, fa parte di una famiglia di musicisti e pedagoghi. Vincitore di numerosi premi e borse di studio, dopo i diplomi musicali con lode a Mantova, si trasferisce a Londra, dove ottiene tra gli altri il Master of Arts alla Royal Academy of Music e, in seguito, si laurea con lode al Trinity Laban Award. Ha vinto il concorso per pianoforte John Longmire e il concorso di Lieder Elisabeth Schumann nel 2017, mentre nel 2018 è stato il vincitore dell’Alfred Kitchin Piano Competition. Paolo ha dato più di cinquanta recital da solista in tutt’Europa.

Si ricorda, inoltre che Postumiae Antiquarium organizza lunedì 8 aprile ore 20.45 presso la Sala Consiliare del Comune di Piubega una conferenza tenuta dall’archeologa CHIARA GRADELLA dal titolo Raccontare la storia. IL PARCO DEL FORCELLO.

parco del forcello - foto parco del mincio.jpg

Chiara Gradella, archeologa mantovana che svolge attività didattiche dal 1997 e che dal 2005 opera sul campo per conto di diverse ditte specializzate in scavi archeologici, attualmente è responsabile dei Servizi Educativi e Didattici del Parco Archeologico del Forcello a Bagnolo S. Vito (MN). Proprio per questo ci intratterrà con una conferenza volta a presentare le attività che si svolgono all’interno del Parco per rendere visibili le labili testimonianze di vita protostorica che vengono riportate in luce dagli scavi. Proprio l’archeologia sperimentale, che la Gradella propone ai visitatori del parco, consente, tramite pratiche imitative del sapere antico, di comprendere, oggi, ciò che i nostri antenati facevano all’interno dei loro abitati: ceramiche, cibi, oggetti di metallo, vetro, osso, legno, prodotti della tessitura, ed altro ancora. La sua esperienza è maturata in tanti anni di insegnamento e di didattica archeologica, supportata peraltro dalla partecipazione, come archeologa professionista, a numerose campagne di scavo, nel mantovano e in Veneto, che hanno indagato siti distribuiti su un arco di tempo che va dal Neolitico al Medio Evo.

La dottoressa Gradella, nel corso della stessa giornata di lunedì 8 aprile, terrà un LABORATORIO DIDATTICO CREATIVO sullo stesso argomento con tutte le classi delle SCUOLE ELEMENTARI DI PIUBEGA (coordinamento di Maria Grazia COFFETTI)

(foto reperti etruschi, Parco del Mincio)

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.