MANTOVA, Riparte il piano attuativo di DOSSO DEL CORSO contro il degrado. MURARI: Dopo 15 anni l’area tornerà finalmente ad essere riqualificata e vissuta

MURARI E MICHELIN

L’area di Dosso del Corso dove si trova l’opera incompiuta del sovrappasso ferroviario è pronta ad essere riqualificata e tornare a “vivere” grazie al nuovo piano attuativo.

Dosso 1

Ad annunciare la ripartenza della lottizzazione incompiuta del quartiere è stato l’assessore all’Ambiente e Pianificazione territoriale del Comune di Mantova Andrea Murari, affiancato dall’architetto comunale Giovanna Michielin del settore Gestione del Territorio, durante una conferenza stampa che si è svolta giovedì 13 febbraio nel Municipio di via Roma.

Dopo 15 anni di degrado – ha detto Murari – l’area abbandonata di Dosso del Corso tornerà finalmente ad essere riqualificata e vissuta. Dopo circa 5 anni di lavoro da parte di questa Amministrazione abbiamo chiuso l’istruttoria con la variante al Pgt per il primo stralcio del piano attuativo, che presto sarà portata in Consiglio comunale, e ripartire così con una nuova lottizzazione dell’area”.

Dosso 4.jpgDopo aver illustrato la storia del vecchio piano scaduto e non più realizzato, Murari ha sottolineato che adesso, tramite un accordo tra Comune di Mantova una società immobiliare e vari privati, si procederà al completamento dell’opera a Dosso del Corso.

Un piano attuativo che sarà migliorativo – ha sottolineato l’assessore – perché, oltre a combattere l’abbandono ed il degrado, realizzeremo opere di urbanizzazione importanti ed anche la rete per la gestione e lo scarico delle acque meteoriche fino al lago Superiore. Un’opera quest’ultima necessaria e richiesta dagli stessi residenti del quartiere. Inoltre riduciamo notevolmente il piano di costruzione per lasciare più spazio ad aree verdi”.

I privati, infatti, potranno tornare a costruire ma su un’area edificabile di circa 35mila metri quadrati e non più 44mila come prevedeva il vecchio piano. Saranno specialmente villette a schiera ed un reparto commerciale. Un quartiere residenziale, quindi, che potrà ospitare circa 600 residenti in più. L’aera pronta ad essere riqualificata è quella dove si trova l’Eurospin e che comprende le vie Agazzi, Caranenti, Segna e Mondovi.

Dosso 6.jpg

Altro importante passaggio sottolineato dall’assessore comunale Murari è stato l’accordo con Rfi che si farà carico della realizzazione del sovrappasso ferroviario, attualmente incompiuto, in zona “Eurospin”, che collegherà Dosso del Corso con l’area a ridosso del Cimitero monumentale degli Angeli.

Rfi realizzerà l’opera – ha concluso Murari – visti gli accordi intercorsi con l’Amministrazione comunale per il raddoppio del binario Mantova-Codogno e che comporterà, inoltre, la chiusura definitiva del passaggio a livello in strada Circonvallazione Sud. Il sovrappasso quindi sarà un’opera importante per la città e specialmente per gli abitanti del quartiere”.

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.