CORONAVIRUS, PIANI-MATTINZOLI APPELLO ALLA GRANDE DISTRIBUZIONE PER TUTELARE LE VITTIME DI VIOLENZA

“Per Regione Lombardia – ha spiegato l’assessore Piani – la possibilità di portare all’attenzione di ogni singola donna lombarda questo messaggio rappresenterebbe un momento di ulteriore implementazione delle misure già a in atto per la prevenzione e il contrasto alla violenza di genere, per le quali l’istituzione regionale ha investito ingenti risorse creando una capillare organizzazione territoriale composta da 27 reti in cui operano complessivamente 50 centri antiviolenza e 117 tra case rifugio e case di accoglienza“.

I Centri Antiviolenza lombardi e i relativi sportelli hanno continuato le attività con modalità organizzative tali da rispettare le restrizioni determinate dall’emergenza sanitaria contingente. Come stabilito dalle indicazioni fornite ai Centri prontamente da Regione Lombardia nell’ambito dell’emergenza Coronavirus, i servizi di supporto alle vittime sono stati erogati con modalità ‘a distanza’ (telefono, mail, videochiamate, messaggi) e sono rimasti attivi H24 sui numeri dedicati.

Aiutare le persone più fragili è un dovere primario, oggi ancor più di ieri. Questa iniziativa – ha puntualizzato l’assessore Mattinzoli – volta alla difesa della donna, serve a diffondere l’informazione, perché nessuno si senta solo. Regione Lombardia da sempre sostiene queste misure: la tutela della persona deve essere al centro di qualsiasi azione”.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.