FASE 2 – BIOBLITZ “DA CASA MIA”: DOCUMENTARE LA NATURA VIA WEB O DA SMARTPHONE, APERTO A TUTTI

L’evento di scienza partecipata, aperto a tutti, si svolgerà in modalità digitale.

RINOMINA LOCANDINA CON IG_LOMBARDIA

Mantova, 12 maggio – Nella lunga fase di lockdown, la Natura ha riconquistato i suoi spazi, regalandoci spettacoli inattesi, spesso proprio sotto i nostri occhi. Anche per questa ragione, e nel rispetto delle misure anti-contagio della fase 2, quest’anno l’evento annuale di scienza partecipata promosso da Regione Lombardia con Area Parchi e i Parchi regionali, prende il nome di “Bioblitz Lombardia da casa mia” e si svolgerà sabato 16 e domenica 17 maggio anche nel Parco del Mincio in modalità digitale e “residenziale”.

Tutti possono partecipare dalle proprie abitazioni o dintorni per diventare protagonisti di un evento green collettivo e digitale che contribuirà a documentare la ricchezza e l’incremento della biodiversità nei territori della Lombardia in questo particolare frangente.

Le settimane di confinamento domestico e i movimenti limitati osservati dai cittadini hanno permesso di assistere a un potente risveglio di flora e fauna. I cieli domestici, i giardini, i davanzali delle finestre e i balconi sono diventati punti di osservazione privilegiati, e saranno perciò queste le location del Bioblitz di quest’anno.

foto corrado esempio.png

Foto, video e anche registrazioni audio di specie animali (non domestiche) e vegetali spontanee (non coltivate) realizzate a partire dall’8 marzo di quest’anno nel proprio orizzonte domestico possono essere pubblicati sulla piattaforma internazionale di censimento della biodiversità INaturalist, attraverso il sito INaturalist.org oppure l’app omonima, selezionando entrambi i progetti “Bioblitz Lombardia da casa mia” e “Parco del Mincio”.

“Invitiamo tutti i cittadini a partecipare – esorta il presidente del Parco del Mincio Maurizio Pellizzer -: anche se in formato “digitale”, questo evento di respiro regionale, dopo tanto “isolamento”, permette di condividere questa esperienza. E’ un modo per ritrovarci e insieme omaggiare gli ambienti naturali che sempre più dimostrano di essere indispensabili per la vita dell’uomo ”.

FOTO A.MENEGHELLO.jpg

Si possono caricare anche foto fatte in tutta la Lombardia, indicando il luogo dell’osservazione. Saranno ammesse tutte le osservazioni effettuate a partire dall’8 marzo – giorno di inizio della quarantena – fino al 17 maggio stesso. Un gruppo di esperti ambientali sarà inoltre a disposizione dei partecipanti che saranno guidati online nell’identificazione delle specie e nel caricamento sulla piattaforma delle informazioni scientifiche corrette. È anche possibile inviare foto e video all’indirizzo email stampa@parcodelmincio.it, indicando nome e cognome dell’autore e luogo dell’osservazione: sarà il Parco del Mincio a caricare le osservazioni sulla piattaforma INaturalist.

Per informazioni: www.parcodelmincio.it, FB @parcodelmincio, IG @visitmincio

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.