REGGIOLO – VIA LIBERA AL PIANO URBANISTICO GENERALE, PRIMO ESEMPIO IN EMILIA ROMAGNA

Un nuovo piano urbanistico per Reggiolo. A 20 anni di distanza dal precedente Prg, il Comune ha avuto il via libera dalla Regione Emilia-Romagna per procedere con l’approvazione in consiglio comunale del Piano urbanistico generale (Pug), nato con l’introduzione della legge 24 del dicembre del 2017. Si tratta del primo comune sul territorio regionale a procedere in questo senso.

pug reggiolo.jpg

Nei giorni scorsi, dopo un incontro con la Provincia e la Regione durato oltre otto ore, si è concluso l’iter del comitato urbanistico che ha dato parere positivo al piano. Ora manca solo l’ultimo passaggio in consiglio comunale, poi il piano sarà attivo nella sua forma completa a partire già dal mese prossimo.

Una grande soddisfazione per l’Amministrazione, da anni impegnata nel redigere il piano in via sperimentale grazie all’attento supporto degli enti coinvolti.

Il nuovo piano si baserà sul concetto di consumo di suolo zero, non sono infatti comprese nuove aree edificabili. Rispetto al precedente Prg sono state omessi circa 65mila metri quadrati di superficie edificabile destinata a nuovi insediamenti residenziali.

Roberto Angeli-sindaco di Reggiolo

Il nuovo piano – spiega il sindaco Roberto Angeli si baserà su concetti legati alla riqualificazione urbana puntando molto sull’efficientamento energetico per avere premialità di cubatura. Si è molto lavorato sul tutto il contesto agricolo censendo tutti gli edifici per permettere meglio di valutare il contesto rurale. Saranno poi attivati importanti interventi sulle zone produttive sbloccando aree da troppo tempo ferme e cercando di mettere in atto strumenti per incentivare il recupero di capannoni non utilizzati o da riqualificare. Voglio ringraziare in modo particolare tutto l’Ufficio tecnico che, in questi anni, ha lavorato con tanta passione per permettere a Reggiolo di avere un nuovo e importante strumento di rilancio della comunità”.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.