CASA, DALLA LOMBARDIA ALTRI 22,7 MILIONI PER MOROSITÀ INCOLPEVOLE: SINO A 4 MENSILITÀ PER NUCLEO FAMIGLIARE

BOLOGNINI: AIUTI CONCRETI PER CHI NON RIESCE A PAGARE L’AFFITTO 

MILANO – Regione Lombardia ha stanziato agli Ambiti e ai Comuni altri 22,7 milioni di euro per sostenere le famiglie che si trovano in difficoltà nel pagare l’affitto sul libero mercato. 

Nell’illustrare il contenuto della delibera approvata dalla Giunta, l’assessore alle Politiche sociali, abitative e Disabilità, Stefano Bolognini chiarisce: “Il provvedimento è rivolto agli inquilini, morosi incolpevoli, che risiedono in alloggi a libero mercato in comuni ad alta tensione abitativa. Si tratta di un aiuto concreto di Regione per chi si è trovato in difficoltà anche a causa del Covid e non riesce a pagare con regolarità l’affitto”. 

SI AGGIUNGONO A RISORSE STANZIATE A MARZO E GIUGNO – “Questi fondi – sottolinea l’assessore – sono particolarmente importanti. Erano attesi da molti e danno respiro ai cittadini in difficoltà, anche per le conseguenze economiche legate alla pandemia da Covid. Si tratta di somme che vanno a integrare le risorse già stanziate dalla Regione a marzo e a giugno. In particolare, la misura è rivolta a persone con un indicatore Isee non superiore a 26.000 euro che hanno in corso procedure di rilascio dall’abitazione. Il contributo, erogato al proprietario dell’alloggio dal Comune di riferimento sarà pari a 4 mensilità di canone, fino ad un massimo di 1.500 euro a nucleo familiare”.

CIFRA RIPARTITA SUGLI AMBITI TERRITORIALI – “Abbiamo ripartito i nuovi fondi disponibili – prosegue Bolognini – sui 91 ambiti territoriali della Lombardia. Le somme potranno essere erogate dai Comuni utilizzando le graduatorie già esistenti, in modo da velocizzare le procedure e aiutare in tempi rapidi chi ha bisogno di sostegno immediato. Queste risorse andranno tassativamente utilizzate entro il 31 dicembre 2021 e vanno ad aggiungersi ai circa 45 milioni di euro messi a disposizione con i provvedimenti approvati in Giunta nei mesi di marzo e di giugno”.

UN MESSAGGIO DI ATTENZIONE E VICINANZA – “L’attenzione di Regione Lombardia per queste tematiche è massima – conclude l’assessore Bolognini – soprattutto in momenti, come questo che stiamo affrontando, di oggettive difficoltà economiche per molti cittadini. Era importante e doveroso ‘lanciare’ un ulteriore messaggio alle famiglie e agli inquilini in difficoltà, Regione Lombardia l’ha fatto e continuerà a sostenere concretamente chi ha più bisogno di aiuto”.

IL RIPARTO DELLE RISORSE PER PROVINCIA:

  • – Provincia di Bergamo: 2.632.258 euro;
  • – Provincia di Brescia: 2.885.596 euro;
  • – Provincia di Como: 1.356.000 euro;
  • – Provincia di Cremona: 982.100 euro;
  • – Provincia di Lecco: 816.057 euro;
  • – Provincia di Lodi: 576.319 euro;
  • – Provincia di Mantova: 880.568 euro;
  • – Città metropolitana di Milano: 6.824.878,49 euro;
  • – Provincia di Monza-Brianza: 1.992.774 euro;
  • – Provincia di Pavia: 1.246.606 euro;
  • – Provincia di Sondrio: 438.041 euro;
  • – Provincia di Varese: 2.073.404 euro.

(LNews)

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.