ARRIVATE OLTRE 3.500 DOSI DI VACCINO ANTI-COVID AL POMA. ISTRADONI: “SI FA LA STORIA”

Al via il piano per la somministrazione che coinvolgerà il personale sanitario
e socio sanitario del settore pubblico e privato. 

Dopo il V-day sono arrivate questa mattina, all’ospedale di Mantova, 3.510 dosi di vaccino anti-Covid. Il personale della struttura di Farmacia, diretta da Eugenia Borghesi, le ha ricevute dagli agenti della Polizia stradale e della Digos e le ha consegnate all’Immunoematologia e Medicina trasfusionale, diretta da Massimo Franchini.

Nel reparto di Immunoematologia le fiale – in tutto 585 – verranno conservate in un congelatore, a una temperatura  di circa -80 gradi per essere poi somministrate.  

La struttura Vaccinazioni di ASST sta lavorando a pieno ritmo con la direzione strategica per impostare il piano vaccinale, come spiega la responsabile Antonietta Giardino: “Si partirà il 4 gennaio e saranno coinvolti tutti gli operatori sanitari e sociosanitari del settore pubblico e privato. Vaccineremo tutti i giorni. Questa prima fase durerà circa un mese e mezzo” . 

Il direttore generale Raffaello Stradoni spiega che sono stati organizzati incontri con i vari rappresentanti del mondo sanitario e sociosanitario mantovano per strutturare l’iniziativa in modo capillare: “Domenica siamo partiti con una cinquantina di professionisti ed è stata una prova generale, anche a livello organizzativo. Stiamo davvero facendo la storia. Oggi è il giorno dell’ottimismo”. 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.