LA PROVINCIA HA APPROVATO IL PROGETTO RECUPERO ANTISISMICO PER UNA PARTE DEL LICEO DI CASTIGLIONE D/STIVIERE

Approvato con decreto del presidente della Provincia il progetto definitivo dei lavori di adeguamento sismico alla sede dell’istituto superiore “F. Gonzaga” di via fratelli Lodrini 32 a Castiglione delle Stiviere, lotto “b”, primo stralcio” dell’importo complessivo di spesa di 1.500.926 euro.

Tra le attività di competenza dell’ente vi sono infatti le ristrutturazioni e manutenzioni straordinarie per adeguare gli edifici alle norme vigenti in materia di agibilità, sicurezza, igiene ed eliminazione delle barriere architettoniche. E secondo le più recenti normative, tutti gli edifici scolastici dovranno essere progressivamente adeguati ai nuovi criteri di resistenza sismica.

Il complesso del “Gonzaga” si compone di corpi di fabbrica integrati tra di loro, in struttura di cemento armato prefabbricato, che se progettati e costruiti in assenza di criteri antisismici sono vulnerabili in caso di terremoto. Il territorio di Castiglione risulta tra i più sismici del mantovano e della Lombardia: quindi la combinazione di vulnerabilità costruttiva e alta pericolosità sismica rendono l’adeguamento dell’immobile scolastico ai nuovi criteri di resistenza sismica tra gli interventi prioritari per la Provincia di Mantova.

Nel luglio del 2018 era stato approvato il progetto di fattibilità tecnica ed economica di adeguamento sismico”, comprendente tutti i lavori necessari per l’adeguamento sismico del complesso. Con lo stesso provvedimento si era preso atto che parte dei lavori necessari erano già compresi nelle opere di miglioramento sismico e di riqualificazione della palestra (lotto a) dell’importo complessivo di 150.000 euro già interamente finanziati dallo Stato.

La rimanente quota, il “lotto b” e dell’importo complessivo di 5 milioni di euro progettata a livello di fattibilità tecnica ed economica è stata candidata a finanziamento statale nell’ambito della programmazione nazionale 2018-2020, annualità 2018. Il progetto è già stato concepito come somma degli interventi necessari per ciascuno dei sei corpi di fabbrica di cui si compone il complesso scolastico ed è pertanto naturalmente suddivisibile in stralci funzionali comprendenti le opere per il completo adeguamento sismico di uno o più dei corpi di fabbrica.

Il lotto b” è stato parzialmente finanziato in relazione alle risorse disponibili per la prima annualità di piano (2018), per un importo complessivo sufficienti per eseguire un primo stralcio funzionale comprendente tutte le opere necessarie all’adeguamento sismico previste per i corpi di fabbrica “A” (corpo principale della didattica) ed “F” (collegamento del corpo “A” con il resto del complesso), compresi i necessari giunti sismici tra i due corpi e con le rimanenti porzioni della scuola.

L’opera è inserita per l’intero importo nel Programma Triennale dei lavori pubblici 2021- 2023, elenco annuale 2021.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.