REGGIOLO – 775MILA EURO DALLA REGIONE PER LA RELIZZAZIONE DEL PARCO URBANO DELLE PRADELLE

Via libera dalla Regione Emilia-Romagna e dalla Soprintendenza alla realizzazione del Parco urbano delle Pradelle. Il progetto dell’area verde di circa 8mila metri quadrati nel centro storico del comune di Reggiolo, proprio di fronte alla Rocca medievale, sarà completamente finanziato dalla Regione per un importo di 775mila euro. Un finanziamento ottenuto nell’ambito dei contributi per la rivitalizzazione dei centri storici colpiti dal sisma.

Il nuovo parco urbano prevede la realizzazione di gradoni verdi, posizionati come un anfiteatro rivolto verso la Rocca, di un percorso pedonale e ciclabile alberato e siepi con essenze diverse che daranno una visione cromatica differente dell’area per ogni stagione. Sarà poi realizzata un’area fitness con attrezzi per l’esterno e una pista di skateboard.

Il tutto sarà collegato al parcheggio appena ultimato in via Malagoli, che permetterà di garantire oltre a 100 posti auto dedicati al centro.

“Questo intervento – ha spiegato il sindaco Roberto Angeli – sarà per noi una grande opportunità per continuare nell’azione di riqualificazione di tutto il centro e per dare una nuova identità a Piazza Martiri. Abbiamo lavorato tanto per arrivare a una progettazione complessiva dell’area anche tramite un percorso di partecipazione che abbiamo portato avanti negli anni scorsi con la cittadinanza e, in modo particolare, con i giovani del paese. Da quel percorso sono nate le idee che ci hanno permesso di arrivare alla definizione delle linee progettuali”.

Ora si festeggia un risultato importante. “Siamo molti soddisfatti – ha concluso Angeli – perché, ancora una volta, la Regione Emilia-Romagna ci ha permesso di realizzare un sogno. Le varie amministrazioni che si sono susseguite nel tempo a Reggiolo hanno sempre mostrato la voglia di riprogettare quest’area. Ora ci sarà la possibilità. A brevissimo quindi inizierà la gara di appalto e entro estate i lavori”.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.