L’Italia che mi piace-In viaggio con RASPELLI: anche Telecity 7Gold nel gruppo delle emittenti. DOMENICA 17 LE GRAPPE DEL TRENTINO

L’ITALIA CHE MI PIACE-IN VIAGGIO CON RASPELLI
UN’ORA TRA LE GRAPPE DEL TRENTINO

Entusiasmante e lungo giro tra gli alambicchi dopo marrons glacè, canditi e  formaggi di soli latti piemontesi – Il” cronista della gastronomia” torna in TV dopo due anni dall’addio a Melaverde con un programma ideato prodotto e raccontato dal celebre paroliere Fabrizio Berlincioni – Originale (e struggente)l a sua sigla finale cantata in duetto dal conduttore con Gianfranco Vissani-In video anche la tennista e modella Anita Fissore(nata a San Paolo del Brasile ma residente a Bra, la città di Arcigola SlowFood e Cheese)- Patrocinio del Banco BPM

“E’ tutta nuova: non è più simbolo di ubriachezza, non è più volgare sinonimo di  bevute senza arte né parte durante le sfilate di massa degli alpini, con tutto il rispetto per l’esercito italiano e le sue tradizioni(?!). La grappa, esclusiva italiana già dal nome, il distillato di vinacce che è uno dei simboli del made in Italy, va bevuto con moderazione, va centellinato. E’ un prodotto che piace anche alle donne e che ha raggiunto morbidezza, equilibrio, raffinatezza”.

Raspelli con Anna Boschi e Chiara Pilzer (by Anita Fissore)

Così dice Edoardo Raspelli, il” cronista della gastronomia” che ha affrontato un lungo viaggio, di lavoro e di piacere, nel mondo della grappa. Lo ha fatto con la modella e tennista Anita Fissore (in video è la sua “autista”) al suo fianco in Trentino, tra le grappe dei 26 produttori che aderiscono all’Istituto di Tutela della Grappa del Trentino, presidente Bruno Pilzer, vice presidente Alessandro Marzadro.

E’ l’ennesima tappa di quello che si sta delineando sempre più come un vero e proprio giro d’Italia della gola, quello de L’ITALIA CHE MI PIACE-IN VIAGGIO CON RASPELLI, il programma televisivo che gli spettatori possono vedere su Canale Italia, Sky ,Canale Europa, Amazon Fire, TV PLUS di Samsung…

Dopo marrons glacè, canditi e formaggi di soli latti piemontesi(la prima puntata, di domenica 10 ottobre) ecco gli alambicchi di rame: oltre a quelli di Pilzer e Marzadro, anche di Bertagnolli, Segnana, Casimiro con tutti gli altri produttori del piccolo borgo di Santa Massenza,in un viaggio che ha toccato anche Mezzocorona, Nogaredo, Faver, Trento…di distilleria in distilleria.

Tra un racconto e l’altro, dopo una spiegazione e l’altra, dopo aver visto le fasi della produzione e i momenti e gli spazi anche emozionanti dell’invecchiamento, il momento della gola è stato al Maso Franch ,a Giovo, con i piatti alla grappa(e non solo).
Un’intera ora di trasmissione per raccontare il territorio le aziende ed i tanti prodotti protetti dall’Istituto di Tutela della Grappa del Trentino.

RASPELLI, TAGLIAFERRI, RAVASIO, dai Bertagnolli (by Anita Fissore)

DOVE GUARDARE IL PROGRAMMA

Si è aggiunta un’altra importante emittente nelle trasmissioni del neonato programma televisivo “L’ITALIA CHE MI PIACE-IN VIAGGIO CON RASPELLI”. Ogni sabato, dalle 12 alle 13, il viaggio di Edoardo Raspelli con Anita Fissore nel programma (ideato e prodotto dal celebre paroliere Fabrizio Berlincioni con la regia di Carlo Tagliaferri) è visibile anche su Telecity 7Gold , particolarmente seguita in Piemonte, Liguria, Lombardia e Valle d’Aosta.

GLI ORARI GIORNO PER GIORNO DE “L’ITALIA CHE MI PIACE- IN VIAGGIO CON RASPELLI”

-Domenica  dalle 13 alle 14, su Canale Italia 83 e su Sky 937 e Sky 861.
-Martedì dalle 21 alle 22 su Canale Europa TV, Samsung TV, Amazon Fire, Roku.
-Mercoledì  dalle 19 alle 20 su Canale Italia 83 e su Sky 937 e Sky 861.
-Sabato dalle 12 alle 13 su Telecity 7Gold.

Le puntate vengono anche trasmesse sul satellite libero alla frequenza 11.179 Mhz, con polarizzazione H (Orizzontale).
SYMBOL RATE: 27500 M S FEC 3/4
Le puntate possono anche essere viste attraverso Internet,  in streaming e” on demand” sia  su CANALE EUROPA TV sia su SAMSUNG TV PLUS e su tutti gli smartphone e tv smart di SAMSUNG.

RASPELLI – CASIMIRO- i grappaioli di Santa Massenza (by Anita Fissore)

LE ALTRE REGISTRAZIONI

Domenica 10 ottobre, all’esordio di L’ITALIA  CHE MI PIACE-IN VIAGGIO CON RASPELLI la troupe era stata a Borgo San Dalmazzo(Cuneo) per l’Agrimontana, intervistando Chiara e Luigi Bardini , poi a Moretta, sempre nella stessa Provincia Granda, incontrando  Matteo Torchio per Inalpi (nonché l’allevatore Alex Forestello ed il casaro del gruppo, Francesco Silvano) ,Gianpiero Vivalda (il grande chef della Corona Reale di Cervere, Cuneo)per le ricette…

Edoardo Raspelli ha già registrato anche a Calvisano (Brescia) dove l’Agroittica ,con i suoi 360mila storioni, produce qualcosa come 30 tonnellate l’anno di caviale. Per le future domeniche, il  tour nel Piacentino ha visto Edoardo Raspelli ed Anita Fissore partire dall’affascinante borgo di Grazzano Visconti per poi concentrarsi sul relais Cascina Scottina (a Cadeo), “scoperta” da anni da Edoardo Raspelli  e raccontata prima su La Stampa poi, più di recente, online su ilgusto.it ( in abbinamento a La Stampa, La Repubblica, Il Secolo XIX e nove quotidiani locali).

La Cascina Scottina ( buona cucina del territorio, meravigliosi spazi all’aperto, affascinanti opere d’arte moderna al suo interno) è anche collegata con due aziende che saranno raccontate in tv da Edoardo Raspelli: le mille bovine della AL.BE.RO., a Grazzano Visconti, e la Nure (a Borghetto, frazione di Cadeo),un latte che viene trasformato dalla Lattegra ( a Gragnanino di Gragnano Trebbiense)in Grana Padano.

UN AMORE CHE NASCE CON MELAVERDE E LA SIGLA FINALE CANTATA CON GIANFRANCO VISSANI

Insomma, dopo due anni e mezzo da quando, senza spiegazioni( meglio: “Per esigenze di produzione” gli era stato lapidariamente risposto) Edoardo Raspelli è stato tolto dalla conduzione ventennale di Melaverde su Canale 5, il” cronista della gastronomia” torna sul piccolo schermo.
“Con tanta emozione e tanti ricordi: non è facile dimenticare le 614 puntate che ho condotto in vent’anni della mia vita”- dichiara Edoardo Raspelli- Stessa emozione anche per Fabrizio Berlincioni che per anni è stato uno degli autori proprio di Melaverde (oltre alla pluriennale esperienza su altri programmi Mediaset, in particolare con Gerry Scotti).
“E’ un amore che si è sviluppato via via negli anni-dice Edoardo Raspelli- Da quando ho iniziato a collaborare e poi a condurre Melaverde, prima su Rete 4 poi su Canale 5, ho trasformato la mia passione, la mia gola, in un bellissimo lavoro. Grazie ai suggerimenti del produttore, Giacomo Tiraboschi, ho conosciuto molte importanti realtà agricole, soprattutto in montagna, che ho potuto raccontare anche con l’aiuto di autori come Fabrizio Berlincioni”.
Una curiosità la sigla finale, il cui titolo è: “L’ITALIA CHE MI PIACE”: un testo bellissimo di Fabrizio Berlincioni, realizzato in musica nello studio milanese di Max Rio ed Yuli Del Rey che canta proprio lo stesso  Edoardo Raspelli con il celebre cuoco Gianfranco Vissani.

LO STAFF

Le 3T :”Terra Territorio Tradizione”, uno slogan depositato tanti anni fa alla Camera di Commercio di Milano e che ogni tanto qualcuno rubacchia ad Edoardo Raspelli, il “cronista della gastronomia”: la Terra che calpestiamo, che coltiviamo e che ogni tanto, sempre più spesso, distruggiamo, il Territorio(l’ambito geografico di quella data terra) e le Tradizioni che(se è lecito) per Pier Paolo Pasolini erano i dialetti e che per Edoardo Raspelli sono i piatti, le ricette, gli ingredienti di quelle date leccornìe per cui è famosa l’Italia.

Il tutto è sempre accompagnato anche dalle gag cui il pubblico di Edoardo  Raspelli è stato abituato nei venti anni alla conduzione di Melaverde ed a cui si è ben prestata Anita Fissore, la modella e tennista (nata a San Paolo del Brasile ma residente a Bra, la città di Arcigola SlowFood e Cheese)
che affianca il conduttore nella veste affascinante e curiosa di “autista”.

E’ un po’ questo lo slogan de “L’ITALIA CHE MI PIACE-IN VIAGGIO CON RASPELLI”. L’idea del nuovo programma è venuta all’autore televisivo e celebre paroliere Fabrizio Berlincioni (tra l’altro vincitore di due Festival di Sanremo; “Ti lascerò” e” Mi manchi” sono sue) ed alla società che ha fatto con Stefano Costa, la Numbers&Numbers di Piacenza.
Il regista è Carlo Tagliaferri, autore tra l’altro anche delle riprese nello studio di registrazione musicale di Max Rio per la sigla finale, emozionante ,struggente, cantata in coppia da Edoardo Raspelli e Gianfranco Vissani.

Lo staff di produzione è completato da Nastassia Berlincioni.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.