MALTRATTAMENTI IN FAMIGLIA: INCUBO FINITO PER UNA DONNA DI BOZZOLO. ARRESTATO IL COMPAGNO CONVIVENTE

Continua senza sosta l’attività di controllo dei Carabinieri della Compagnia di Viadana finalizzata alla prevenzione e repressione di ogni forma di illegalità, con particolare attenzione alla repressione di ogni forma di violenza di genere.

I fatti risalgono al pomeriggio del 16 ottobre 2021, quando una pattuglia Carabinieri del Comando Stazione di Bozzolo interveniva presso una famiglia di quel centro per richiesta di aiuto, pervenuta al 112, da parte di una donna vittima di aggressione fisica e psicologica, tra le mura domestiche, ad opera del proprio compagno convivente.

Secondo quanto ricostruito dai Carabinieri la donna avrebbe subito violenze negli ultimi quattro anni.

Soccorsa dal 118, è stata trasportata all’ospedale di Casalmaggiore, dove le sono state riscontrate lesioni guaribili in 21 giorni. L’uomo, T.A. di anni 39, italiano, è stato quindi arrestato per i reati di maltrattamenti in famiglia e lesioni e dopo le formalità di rito, associato presso la locale casa circondariale.

La presente attività investigativa rientra in un più ampio dispositivo di controllo del territorio disposto su tutto il territorio della provincia dal Comando Provinciale dei Carabinieri di Mantova, in particolare per evitare ed interrompere ogni forma di reato nei confronti di donne e minor

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.