ARTE AI TEMPIE DEI GONZAGA: MICHELANGELO DI STEFANO L’OCCASO e MICHELA ZURLA – A CASA DI TAZIO, SABATO 4 GIUGNO

Con Stefano L’Occaso e Michela Zurla, autori del catalogo della mostra Michelangelo. I bronzi della Passione (Il Rio, 2022) – sabato 4 giugno alle ore 11:00 – si concluderà il ciclo di incontri “A casa di Tazio” dedicato agli artisti dell’epoca gonzaghesca organizzato dalla Libreria Paoline – Il Rio a Casa Nuvolari, il nuovo polo culturale promosso dalla Diocesi di Mantova.

Alcuni indizi suggeriscono che un Calvario in bronzo, derivante da invenzioni michelangiolesche, cere o terrecotte, giunse a Mantova nel 1582. All’epoca, la fama del grande artista, il “divino” Michelangelo, era più che mai viva e i riflessi del suo tormentato studio per un Golgota – Cristo tra i due ladroni, tutti e tre sulle croci – si inseguono tra Cinque e Seicento in un labirintico gioco di specchi (tra copie e derivazioni), a Mantova e in altre città.

STEFANO L’OCCASO è nato a Roma nel 1975. Storico dell’arte, dopo essere stato direttore del Polo Museale della Lombardia, da novembre 2020 è direttore del Palazzo Ducale di Mantova. Tra le numerose pubblicazioni, ricordiamo il catalogo dei dipinti di Palazzo Ducale e le recenti monografie (Il Rio, 2019) Giulio Romano «universale» e Pittura a Mantova nel Quattrocento.

MICHELA ZURLA è funzionario storico dell’arte presso il Palazzo Ducale di Mantova. In questa sede si occupa principalmente della conservazione del patrimonio museale e della sua valorizzazione, delle attività espositive dell’istituto e di progetti legati alla didattica.

L’evento è organizzato secondo le vigenti normative anti-covid.

Per info e prenotazioni (consigliate): paolinemantova@ilrio.it

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.