TRENTO LONGARETTI, RETROSPETTIVA DEL MAESTRO DEL SACRO – EX REFETTORIO MONASTICO DI SAN BENEDETTO PO

Dal 17 settembre 2022 all’08 gennaio 2023 l’Associazione MCL – Manto Circular Lab APS e il Liceo Artistico Giulio Romano di Mantova, con il patrocinio e la collaborazione del Comune di San Benedetto Po, presentano presso l’ex refettorio monastico una retrospettiva dedicata all’artista Trento Longaretti (Treviglio, 27 settembre 1916 – Bergamo, 7 giugno 2017) scomparso all’età di cent’anni, intitolata “Convivium Humanitatis“. 

Inaugurazione della mostra: sabato 17 settembre 2022, alle ore 17:00

“Da un artista che ha avuto una lunga vita ci si sarebbe potuti aspettare una sorta di resa dinnanzi agli abissi di crudeltà senza fine di cui è capace l’uomo verso i suoi simili e verso la natura, ma non è questo il caso. Per Longaretti la pittura è, al contrario, un inno alla vita, alla speranza, alla comunità e in questo l’artista è custode prezioso di un tesoro spirituale. […] Longaretti, oltre al tempo e allo spazio, continua a colorare la Speranza.” (Paola Artoni)

Autoritratto

Longaretti ha studiato all’Accademia di Brera, dove è stato allievo di Carpi e compagno di corso, tra gli altri, di Cassinari, Bergolli, Morlotti, Dobrznsky, Valenti e Kodra. Frequenta l’ambito di “Corrente”, partecipa e assimila esperienze dei protagonisti Guttuso, Morlotti, Birolli, Sassu e Vedova.

Nel 1942 espone alla Biennale di Venezia, dove vi ritornerà nel ’48, nel ’50, nel ’56 e nel 2011.

Nel 1952 è invitato alla Quadriennale Nazionale di Roma, mentre l’anno seguente vince il Concorso nazionale per la Direzione dell’Accademia Carrara di Bergamo e la relativa cattedra di pittura, succedendo ad Achille Funi. Per venticinque anni dirige l’Accademia e nel 1978 lascia spontaneamente l’incarico.

Nel corso degli anni è invitato ad allestire mostre personali e antologiche di grande rilievo sia su territorio nazionale che presso sedi estere di importanti musei e istituzioni.

MADRE D’AFRICA-2005

Tra le esposizioni recenti di notevole importanza ricordiamo la mostra sotto l’egida dell’Onu al Palazzo delle Nazioni Unite di Ginevra nel 1999 e dedicata alla “Povertà del mondo”; le mostre allestite presso la Villa Reale di Monza nel 2002; i Magazzini del Sale di Venezia nel 2003, Castel Sant’Angelo nel 2006 e Spazio Oberdan nel 2014.

Nel 2009 espone a New York all’Istituto Italiano di Cultura.

Longaretti, durante i suoi 80 di attività pittorica, ha dedicato la sua attenzione al sentimento dell’uomo, alle vicende umane e drammatiche del suo secolo, rimanendo sempre fedele alla pittura figurativa.

Nel 2016, in occasione del suo centesimo compleanno, Bergamo lo aveva festeggiato con una serie di iniziative, tra le più significative: la mostra “Longaretti 100. Disegni” alla GAMeC, e la personale “Longaretti Lungo un secolo” presso la Fondazione Adriano Bernareggi.

Muore la mattina del 7 giugno 2017, all’Hospice di Bergamo.

VIANDANTI-IN-CAMMINO-2009

Orari apertura mostra: venerdì, sabato, domenica e festivi dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 15.00 alle 18.00 – Ingresso libero.

La mostra è organizzata dal Liceo Artistico “Giulio Romano” di Mantova nell’ambito del progetto Alternanza scuola lavoro. Le mostre che vengono organizzate nell’arco dell’anno, sono promosse con lo scopo culturale di far partecipare gli studenti all’attuazione di esposizioni di opere di famosi artisti nel contesto di antiche strutture facendo dialogare l’arte moderna con il clima austero dell’ex refettorio, inserendo delle testimonianze di lettura dei corsisti delle opere esposte

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.