AMART, Torniamo all’antico e sarà un progresso! – FIERA DELL’ANTIQUARIATO MILANO: ELENCO DELLE GALLERIE PRESENTI ALL’EDIZIONE 2022

Quarta edizione per AMART, l’unica fiera dedicata all’Antiquariato nella Milano capitale del design, è organizzata dall’Associazione Antiquari Milanesi in collaborazione con Promo.Ter Unione.

Dal 19 al 23 ottobre, presso il Museo della Permanente, gioiello neoclassico nel cuore di Milano, saranno accolte 67 gallerie provenienti da tutta Italia, selezionate per l’elevata proposta che comprende dipinti, disegni, sculture, mobili, preziosi, argenti, tappeti e molto altro.

“Torniamo all’antico e sarà un progresso! ” la celebre frase di Giuseppe Verdi è il motto che anima la quarta edizione di AMART. La fiera si riallaccia infatti alla grande tradizione dell’antiquariato e del collezionismo milanese ma guarda anche al contemporaneo, in particolare all’architettura e al design come fonte di ispirazione e destinatari della propria proposta artistica.

Non è dunque un caso che l’idea di una mostra dell’antiquariato a Milano, pensata per un pubblico più giovane e internazionale, in dialogo con la nuova metropoli europea, sia venuta nel 2018 a un grande dell’antiquariato italiano: Domenico Piva, allora presidente dell’associazione antiquari milanesi.  Piva che ben conosceva il Genius loci della città, sapeva perfettamente che a Milano antiquariato e modernità, ossia la tradizione artistica, la cultura del saper fare, la visione della modernità degli architetti del dopoguerra e la cultura industriale, dopo essersi scambiati conoscenze lungo tutto il Novecento, avrebbero continuato questo dialogo. Questa stessa convinzione guida anche il nuovo comitato direttivo dell’associazione antiquari milanesi ora al lavoro nell’organizzare la nuova edizione di AMART.

Una mostra però non solo milanese, perché vi prendono parte antiquari di tutta Italia.

Questi i nomi della prossima edizione:

  • ANTICHITA’ DI ALESSIO NOBILI
  • GIOVANNI ASIOLI MARTINI ANTIQUARIATO
  • GALLERIA D’ARTE MAINETTI
  • UMBRIA ARTIS
  • MATTA ANTICHITA’
  • ORO INCENSO E MIRRA
  • FINEART BY DI MANO IN MANO
  • LUCAS MILANO
  • GALLERIA D’ORLANE
  • RAFFAELLO PERNICI – BEST CERAMICS
  • ANTICHITA’ ALL’ORATORIO
  • STUDIOLO FINE ART
  • ALTOMANI & SONS
  • BRUN FINE ART
  • GALLERIA D’ARTE CESARO
  • SOCIETA’ DI BELLE ARTI
  • ARS ANTIQUA
  • ETHNOARTE
  • ANTICHITA’ LA PIEVE
  • ANTICHITA’ GIGLIO
  • TORNABUONI ARTE
  • KARMA PEARLS
  • ROMIGIOLI ANTICHITA’
  • MASTROMAURO ARTE GIAPPONESE
  • GALLERIA CANESSO
  • ART STUDIO PEDRAZZINI
  • DAME E CAVALIERI
  • VERDINI ANTIQUES
  • LES GALERIES DU LUXEMBOURG
  • GALLERIA MIRCO CATTAI
Giovanni Boldini Vecchia Canzone, 1871-1872 circa Olio su tavola, 15 x 23 cm. Galleria Bottegantica
  • LA PENDULERIE
  • SALAMON FINE ART
  • ENRICO GALLERIE D’ARTE
  • NUOVA ARCADIA
  • GIOIELLERIA PICCOLO
  • ANTICHITA’ SANTA GIULIA
  • LONGARI arte MILANO
  • GALLERIA DANIELA BALZARETTI
  • ALESSANDRO CESATI
  • SALAMON
  • PIVA & C.
  • GALLERIA GIAMBLANCO
  • PHIDIAS ANTIQUES
  • INOPERA ITALIAN ARTS
  • DALTON SOMARE’
  • AJASSA
  • GALLERIA SILVA
Francesco Rustici, detto Il Rustichino Siena, Salomè con la testa di Giovanni Battista, olio su tela 237.5 × 161 cm
  • DENISE E BEPPE BERNA
  • SUBERT
  • GHILLI ANTICHITA’
  • IL MERCANTE DELLE VENEZIE
  • GALLERIE MASPES
  • ALLEMANDI FINE ART
  • GIAN ENZO SPERONE
  • TOP TIME MUSA
  • ATTILIO CECCHETTO ANTIQUARIO
  • FRANCESCO CANNUCCIARI
Francesco Battaglioli Capriccio architettonico, olio su tela, cm 82 x 158. Attilio Cecchetto Antiquario
  • GALLERIA D’ARTE SAN BARNABA
  • E.L.A. ANTICHITA’
  • ANTICHITA’ G.N.
  • ORSINI ARTE E LIBRI
  • ARCUTI FINE ART
  • MEARINI FINE ART
  • BOTTEGANTICA
  • MAURIZIO NOBILE FINE ART
  • TOMMASO TOMASI “LE DUE TORRI”
  • R.V. ART GALLERY STUDIO 

In concomitanza con AMART si terrà MOG -Milan Open Galleries (dal 19 al 22 ottobre), evento promosso dall’Associazione Antiquari Milanesi nato dalla passione per coinvolgere la propria città e di farla entrare nelle proprie gallerie. Le gallerie partecipanti ospiteranno esposizioni, incontri e presentazioni diffusi per la città, nonché serate di apertura prolungata degli spazi espositivi con rinfreschi e ricevimenti. Il programma sarà consultabile al sito: https://mogmilano.art/

Roberto Marcello Baldessari Simultaneita’di forme 7 (Dinamismo), 1915, olio su tela, cm 34 x 57. Galleria Cesaro

Per questa quarta edizione di AMART, l’Associazione Antiquari Milanesi rafforza la collaborazione con il Museo Bagatti Valsecchi, la casa museo milanese situata nel cuore del quadrilatero della moda, lanciando l’iniziativa “togli un cerotto” (dove il cerotto è la carta giapponese usata durante le operazioni di restauro per evitare perdite della superficie pittorica del dipinto). Una delle opere conservate nel museo, il significativo polittico di Giovanni Pietro Brentani, Madonna con il Bambino tra i santi Bernardino, Pietro martire, Pietro Apostolo, Giovanni Battista, della seconda metà del XV secolo, che necessita di un accurato restauro, sarà destinatario di una donazione da parte degli espositori di AMART cui si aggiungerà quella del gruppo giovani dell’associazione attraverso un crowdfunding su GoFundMe.

Antonio Ligabue Lince che esce dalla foresta, III° periodo 1953-1955 Olio su tavola di compensato, cm 33×41,3. Phidias Antiques

Un’altra casa museo è accanto ad AMART, dalla sua prima edizione, nella curatela di progetti espositivi collaterali alla fiera: il Museo Poldi Pezzoli, tra i più famosi e raffinati esempi di collezionismo del XIX secolo. Dal palazzo delle meraviglie di via Manzoni arriveranno alla Permanente straordinarie opere islamiche di metallo del XVI secolo delle quali AMART ha scelto si sostenere il restauro in occasione dei 200 anni della nascita del fondatore Gian Giacomo Poldi Pezzoli.

La settimana di AMART sarà arricchita da una serie d’iniziative il cui programma sarà pubblicato al sito www.amart-milano.com.

L’anteprima stampa è fissata la mattina del 18 ottobre 2022

Giorni di apertura: 19-23 ottobre

Per informazioni: T. +39 02 77 50 447 / antiquari@unione.milano.it

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.