EDOARDO RASPELLI al FESTIVAL DEI MIELI a Sommariva del Bosco da venerdì 16 a domenica 18 settembre

In regalo la Costituzione ai dodicenni. Un premio ad Edoardo Raspelli che, con Sara Salvi, condurrà anche il dibattito: “Parliamo di api”.

Domenica 18 settembre ritorna l’edizione in presenza dell’AMÉL’ AMÉL, Festival dei Mieli a Sommariva del Bosco, in provincia di Cuneo. In paese sono attesi una trentina di espositori, che hanno già confermato la loro presenza.

Il Festival si svolgerà a cielo aperto, per le vie del caratteristico paese, anche definito “la porta del Roero”; un’opportunità per il visitatore per ammirarne la rara bellezza, con il castello che sovrasta l’abitato come una sentinella sulle numerose chiese, ricche di storia e tradizione, dislocate sul territorio comunale, tra il paese e le frazioni.

La manifestazione verrà inaugurata alle 10 alla presenza delle autorità comunali, con la consegna della Costituzione ai ragazzi nati nel 2004, in piazza Roma con intervento della banda musicale G. Verdi di Sommariva del Bosco e proseguirà fino al tardo pomeriggio, per le vie del centro, ove i negozi saranno aperti per tutta la giornata.

Sarà possibile inoltre sostare nelle quattro botteghe della “Comunità delle Botteghe dei mieli di Sommariva del Bosco di Slow Food”: contraddistinte da un’arnia colorata esposta fuori dal locale, disposte tutte nel centro cittadino, le botteghe offrono nell’arco di pochi metri una vastissima selezione di tipologie di mieli quasi introvabili.

Evento culmine della giornata sarà il convegno, che si terrà nella cornice del parco del castello, grazie alla disponibilità dei proprietari, Amedeo e Claudio Seyssel  d’Aix.

A far da moderatore Edoardo Raspelli, al quale verrà conferito il premio Celletta d’Oro da parte dell’Ente Fiere e Manifestazioni, che vede la sua prima edizione proprio quest’ anno. Nelle 614 puntate di Melaverde da lui condotte su Rete 4 e poi su Canale 5, Edoardo Raspelli si è occupato varie volte di miele in varie parti d’Italia: è stato anche immortalato da Elena Tiraboschi sia nei panni di un apicoltore professionale sia in quelle di una…ape…un poco obesa.

A condurre il convegno “Parliamo di api”, accanto al “cronista della gastronomia” (e conduttore de L’ITALIA CHE MI PIACE…IN VIAGGIO CON RASPELLI che partirà ad ottobre anche su nuovi canali come AliceTV e MarcoPoloTV, oggi unite in ALMA TV) ci sarà Sara Salvi, anni fa vincitrice di Miss Padania, in tv ad The Apprentice 2 (con Flavio Briatore), ospite a CHIAMBRETTI SUPERMARKET, presentatrice di eventi nazionali di moda e  testimonial marchi di abbigliamento. Ospite nel programma di RAI 1″ Vieni da me” , su RAI 2 di “Detto Fatto” con Caterina Balivo; intervistata nel programma ” Guess my Age” con Enrico Papi…

IL CONVEGNO

Domenica 18 settembre alle 17, nel parco del castello di Sommariva del Bosco (Cuneo), con Sara Salvi Edoardo Raspelli conduce il dibattito “Parliamo di api”.

Ecco i relatori:

Dario Pozzolo. “L’apicoltore più che un lavoro è un mestiere”, questo è quello che risponderebbe Dario Pozzolo, se gli chiedessimo di parlarci della sua professione, per poi affascinarci per ore con i racconti delle sue esperienze.

Apicoltore a Bra, dal 1996, fa parte da anni della giuria del concorso “Tre gocce d’oro” di Castel San Pietro (Bologna). La sua collaborazione con Amè l’Amel, è preziosa e resta memorabile l’incontro andato in onda sul web da questo teatro durante la pandemia. Le restrizioni infatti, non l’hanno fermato; è riuscito a condurci con la stessa intensità, anche se a distanza, attraverso un percorso sensoriale, nella degustazione dei più svariati tipi di miele, complice la sua istrionica unicità espressiva.

Tonino Strumìa. Ambasciatore indiscusso del miele, Tonino Strumìa, non ha certamente bisogno di presentazioni.

Suo è il volto di questa manifestazione, nella quale per primo ha creduto e che ha visto nascere e crescere, sin dalla prima edizione. Instancabile cacciatore di mieli rari, per molti anni titolare del “Trovarobe di cose buone”, ha dato vita a Sommariva del Bosco alla prima Mieloteca d’Italia.
Sempre in prima linea quando si tratta di dare visibilità a questo alimento principe, è famosa la sua frase: “C’è dei mieli…”. Da lì è capace di partire e non fermarsi per ore, parlando della sua passione, che grazie alla sua visione è diventata negli anni anche quella di questo paese.

Roberto Sambo. Responsabile Presidi e coordinatore delle Comunità per il Piemonte e Valle D’Aosta, fa parte del Comitato Esecutivo Regionale di Slow Food.

I Presìdi Slow Food lavorano ogni giorno per salvare dall’estinzione razze autoctone, varietà di ortaggi e di frutta, pani, formaggi, salumi, dolci tradizionali, prendendosi cura dell’ambiente e preservando e valorizzando paesaggi, territori e culture.
Il progetto delle “Comunità Slow Food” nasce nel 2017, con l’obiettivo di valorizzare realtà virtuose del territorio legate al cibo e, nell’estate del 2021, grazie all’incontro con Roberto Sambo, si unisce alla rete anche la “Comunità delle Botteghe dei Mieli di Sommariva del Bosco”.

Marco Bergero, lavora in Aspromiele (Associazione Produttori Miele Piemonte), dove ricopre la figura di tecnico apistico insieme ad altri colleghi.

Questa professione definisce un operatore esperto, una figura di riferimento e di supporto per apicoltori professionisti e aspiranti tali o anche solo per chi è incuriosito dall’ affascinante mondo delle api. Il tecnico apistico fornisce assistenza tecnica e si interfaccia con i servizi veterinari ed enti istituzionali per affrontare e risolvere problemi relativi all’apicoltura e al settore apistico in generale. E’ un vero piacere restare ad ascoltarlo: quando ci porta con sé, passo dopo passo restiamo affascinati e rapiti da questo mondo così misterioso, che tanto influisce sulla vita di tutti noi e sull’ecosistema, anche se spesso sembra che l’umanità dimentichi quanto sia importante per la nostra stessa vita sul pianeta, salvaguardare questi minuscoli insetti.

In collegamento da remoto:

Drazen Luzic UZIC
Professore associato all’ Università degli studi di Fiume (in Croazia) nella Facoltà di Medicina, con un Dottorato nel campo della chimica degli alimenti, ha lavorato molto sulla caratterizzazione dei mieli croati ed attualmente è il presidente dell’ Associazione croata degli analisti sensoriali del miele.

Fondatore e primo presidente della Società Croata di Apiterapia, il dottor Drazen, ci presenterà attraverso un collegamento da remoto, un nuovo aspetto dell’ attività dell’ apicoltura, l’apiterapia: questa pratica sta iniziando a suscitare sempre maggiore interesse da parte degli apicoltori e dei consumatori, viste le proprietà positive empiricamente e scientificamente provate dei prodotti delle api, nonché i chiari standard professionali. Questa presentazione mostrerà esempi pratici di alcune delle migliori pratiche introdotte da apicoltori e professionisti dell’apiterapia.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.