MANTOVAINCANTO 2022. Multi-evento 17 settembre: Premio “Enzo Dara” a BRUNO DE SIMONE e la messa in scena dell’intermezzo buffo “LA DIRINDINA” – TEATRO BIBIENA

MANTOVA – Torna anche quest’anno la nuova edizione di MANTOVAINCANTO, la rassegna ideata dall’Associazione AMAREMANTOVA con il contributo e patrocinio del Comune di Mantova.

“Siamo in un periodo storico molto difficile per chi opera nel settore della cultura e noi di AMAREMANTOVA non abbiamo mai smesso di creare” commenta il Presidente dell’Associazione, il tenore Angelo Goffredi.

La manifestazione culturale è stata presentata martedì 13 settembre, nella sala Consiliare del Comune di Mantova, dall’assessore comunale Andrea Murari, dal presidente dell’Associazione Amaremantova Angelo Goffredi e, in video-collegamento, dal baritono Bruno de Simone e dalla presidente di giuria del Premio Dara la musicologa Laura Valente.

Sabato 17 Settembre, alle 21:00, nel Teatro Scientifico Bibiena AMAREMANTOVA ci stupirà con un multi-evento, un evento nell’evento, ossia da un lato il conferimento del “Premio Enzo Dara” in memoria del Buffo virgiliano “Enzo Dara”, socio dell’Associazione e nostro sostenitore sin dalla prima rassegna, e dall’altro la messa in scena dell’intermezzo buffo “La Dirindina” di Domenico Scarlatti.

Il riconoscimento è assegnato a Bruno de Simone, uno dei baritoni “Buffi” più importanti del mondo, interprete di riferimento per il repertorio rossiniano e donizettiano.

La motivazione: “A Bruno de Simone, assoluto fuoriclasse del repertorio giocoso sette-ottocentesco, per le doti vocali che lo hanno reso famoso ed indispensabile nel panorama lirico internazionale. Una voce estremamente duttile e versatile, che unita alla straordinaria presenza scenica, ha espresso in ogni sua performance una sapiente miscela di stile e gusto interpretativo. A questo si aggiunge, nello spirito del premio e di chi lo ha ispirato, una grande dedizione alla formazione di nuove voci, che ne fanno anche un didatta riconosciuto e apprezzato a livello internazionale. Come amava dire Rodolfo Celletti “con lui il buffo è cantante, non parlante“.

LA DIRINDINA di Domenico Scarlatti è intermezzo buffo in 2 parti, concepito per gli intervalli dell’opera seria Amleto dello stesso Scarlatti e che precorre il fortunato filone della satira sul mondo teatrale e per certi versi è anche specchio della situazione attuale in particolare nel campo della musica moderna. Questa farsetta ebbe infatti successo, ma anche molte critiche, poiché metteva in evidenza le ipocrisie della “buona società” del suo tempo, specialmente per quanto riguarda il tema dell’aborto e del matrimonio riparatore, dove è in genere la donna a soccombere.

La scena tra Dirindina e Liscione, che la invita ad andare a Milano dove conoscerà successo, gloria e qualche pollo da spennare della buona borghesia milanese, è emblematica a tal proposito.

In alternativa, c’è lo spillone nel cervello o l’annegamento in fasce per la creaturina indesiderata, o, in ultima analisi, il matrimonio suggerito dal perfido maestro di musica, Don Carissimo, tra la ragazza e il maestro di galateo (Liscione), che per giunta è un cantante castrato.

La storia, è attualissima, immaginate lo scandalo che suscitò quando fu rappresentata nel ‘700, anche se Napoli era forse con Venezia la città più tollerante d’Europa.

Un’esecuzione scenica con scenografia originale AMAREMANTOVA, la blasonata orchestra de I SOLISTI VENETI (ensemble Vivaldi) e interprete d’eccezione Bruno DE SIMONE nei panni di Don Carissimo. Chiudono il cast Alessia PINTOSSI (Dirindina) e Angelo GOFFREDI (Liscione).

La nostra make-up artist e costumista sarà Paola RINALDI, i costumi di AMAREMANTOVA e Atelier Nicolao (VE) mentre le parrucche di Audello Teatro. Ultimi non per importanza il visual artist Andrea NICCOLAI che ha creato la magnifica illustrazione in locandina e l’artista Andrea IORI che donerà una sua creazione forgiata appositamente per il nostro premio.

AMAREMANTOVA ha istituito la giuria del Premio in cui annoveriamo Angelo Goffredi quale ideatore e rappresentante dell’associazione, IVANA DARA (cantante e moglie del M° Dara), la dr.ssa LAURA VALENTE(musicologa e attuale consigliera del Ministro della Cultura) e l’assessore ANDREA MURARI per il Comune di Mantova.

L’evento è a pagamento e la prenotazione si effettua telefonando al numero 348 799 3738. Info su www.amaremantova.com.

“Sono molto emozionato e soddisfatto nel veder celebrata la nostra 10° edizione in così grande stile. Il 17 settembre celebreremo l’Opera e Mantova con un evento di grande spessore e unico nel suo genere”, dichiara Angelo Goffredi.

La rassegna MANTOVAINCANTO2022 è resa possibile grazie al contributo del Comune di Mantova – ringraziamo il Sindaco Mattia Palazzi e la dirigente del Settore Cultura Giulia Pecchini – e si fregia della collaborazione de I Solisti Veneti, dell’Associazione “Nazionale Italiana Cantanti”, della “Partita del Cuore” nella persona del DG Gianluca Pecchini, di Scenotecnica Spaggiari e del patrocinio di Regione Lombardia.

Ricordiamo che l’Associazione NO profit AMAREMANTOVAnasce nel 2014ed ha come obiettivo specifico la valorizzazione del ricchissimo patrimonio artistico mantovano con grande attenzione all’Opera Lirica senza trascurare altri panorami musicali “più moderni” (musical, colonne sonore di importanti film eventi pop…). Un’altra rilevante intenzione dell’Associazione è dare spazio ai giovani nonché agli artisti e maestranze mantovane: proprio per questo, nel 2021 è nato AMAREMANTOVA4KIDS volto alla formazione e avvicinamento delle giovani generazioni al magnifico mondo del Teatro.

I “numeri” di AMAREMANTOVA in breve sono: un consiglio direttivo di sole 5 unità, oltre 60 eventi organizzati in soli 9 anni, una movimentazione di oltre 900 artisti in prevalenza under 35 e decine di migliaia di visualizzazioni sui canali social e YouTube.

Informazioni AMAREMANTOVAe.mail: amaremantova@gmail.com | www.amaremantova.com

Facebook http://www.facebook.com/AMAREMANTOVA o | Instagram @amaremantova e @angelogoffredi

Youtube Channel: amaremantova

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.