ESERCITAZIONI DELLA PROTEZIONE CIVILE E PROVE DI SOCCORSO – MANTOVA, 26 SETTEMBRE

Le città di Mantova e Brescia sono state scelte da Regione Lombardia e dal Ministero dei Beni Culturali per una esercitazione, di rilievo nazionale, della Protezione Civile in caso di un evento sismico di elevata intensità (una scossa di magnitudo 5.9 pari a quella avvenuta il 29 maggio 2012).

É in programma, quindi, nella mattina di lunedì 26 settembre, dalle 9 alle 16 circa, presso Palazzo Ducale e il Castello di San Giorgio, una esercitazione che prevede la tutela dei beni culturali in caso di tale calamità naturale. Un intervento studiato appositamente negli scenari di rischio in abitati storici in cui sono presenti, appunto, beni culturali e o luoghi della cultura.

Per tale simulazione, quindi, saranno impegnate la Protezione Civile, la Polizia locale di Mantova, i Vigili del Fuoco e le Forze dell’Ordine, oltre a funzionari statali e ad istituzioni ed enti locali come Comune, Provincia, Regione e Prefettura.

L’esercitazione prevedrà in primo luogo l’intervento a protezione delle persone all’interno del complesso di Palazzo Ducale (evacuazione e raggiungimento delle aree di attesa e soccorso) e, successivamente, la salvaguardia dei beni storico-culturali, secondo gradi differenti di priorità.

I volontari e i funzionari, per intervenire sullo scenario ipotizzato, sono stati formati alla Scuola Superiore Regionale di Protezione Civile. L’esercitazione è anche un esame finale del corso.

Mantova è stata scelta per questa esercitazione di rilievo nazionale insieme a Brescia che, in contemporanea, effettuerà la medesima esercitazione al Capitolium. Mantova e Brescia, infatti, sono tra i primi capoluoghi della Lombardia, e tra i primi in Italia, a sviluppare nel proprio Piano di Protezione Civile il tema della tutela dei beni culturali, con l’istituzione della “Funzione 15” (tutela del patrimonio artistico e culturale in caso di evento sismico). Inoltre, le due città lombarde possiedono un immesso e straordinario patrimonio artistico e culturale.

Dato che nella giornata di lunedì 26 settembre ci sarà un cospicuo movimento di mezzi ed agenti di Polizia locale, Vigili del Fuoco e Forze dell’Ordine, oltre a operatori e funzionari statali, regionali, comunali e provinciali, e la presenza di vari gazebo nei pressi di Palazzo Ducale e il Castello, si avvisa la cittadinanza che si tratta semplicemente di una esercitazione. Una simulazione comunque importante per prepararsi al meglio in caso di eventuali calamità naturali.

Si fa presente che non vi saranno disagi per la cittadinanza e non vi saranno chiusure al traffico veicolare e pedonale.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.