CASALOLDO – TEATRO S.O.M.S.: DONNE CHE INCONTRANO LE DONNE DI TUTTE LE ETÀ

Con l’avvicinarsi della Festa della Donna, le Associazioni operanti sul territorio con il patrocinio del Comune di Casaloldo hanno pensato ad una interessante proposta che coinvolga più generazioni: martedì 26 febbraio dalle 20.30, il teatro S.O.M.S. ospiterà la serata Donne che incontrano le Donne. 

DONNE INCONTRANO LE DONNE 2019.jpg

Grazie alla sensibilità di alcune professioniste del settore sanitario come Marianna Cantarelli, ginecologa – Letizia Crescenti, dietista e Giuliana D’Isa, farmacista – l’evento sarà l’occasione per parlare della sfera femminile nelle varie fasi della vita, dallo sviluppo al periodo fertile fino al momento delicato della menopausa, toccando argomenti come l’osteoporosi, i disturbi pelvici e l’alimentazione. Continua a leggere

CASALOLDO – SCHEGGE DI STORIA: PAROLE E MUSICA PER NON DIMENTICARE

Schegge di storia - locandina-001.jpgChi dimentica la storia è  costretto a riviverla. Per questo, la storia deve essere Memoria e Ricordo. La storia passa anche nei piccoli paesi come Casaloldo. Domenica 3 febbraio, al teatro SOMS di  Casaloldo la memoria e il ricordo si fanno narrazione e musica, parole e suoni,  immagini e racconti.  Per far rivivere e ricomporre Schegge di Storia.

Poco dopo il 27 Gennaio, Giornata della Memoria, già rischiamo di archiviare l’insegnamento del Passato. A breve, il 10 Febbraio, Giorno del Ricordo, siamo invitati a riflettere su un’altra tragedia che la Storia ci ha consegnato: le migliaia di italiani torturati, assassinati e gettati nelle foibe carsiche dalle milizie della Jugoslavia di Tito, alla fine della seconda guerra mondiale.

DOMENICA 3 FEBBRAIO, – spiega l’Assessore del Comune di Casaloldo, Emma Raschi – quasi fosse un “ponte” ideale fra le due date, l’assessorato alla cultura propone una riflessione guidata da Gian Agazzi su queste pagine sanguinose. Perché la Storia ci aiuti a riconoscere le atrocità contro l’Uomo che si compiono ancora oggi; perché non dimentichiamo tutte le carneficine che non hanno una data dedicata; perché non esistono VITTIME più o meno importanti, siano esse armeni, cristiani, curdi, ruandesi o bosniaci… e purtroppo potremmo continuare!”

CASALOLDO – IL TEATRO DISEGNATO DI GEK TESSARO TORNA AL SOMS

Per il secondo anno consecutivo, Casaloldo godrà della presenza del famoso autore Gek Tessaro, un artista poliedrico che si muove tra letteratura per l’infanzia (collabora da diversi anni con diverse case editrici), illustrazione e teatro.

Dal suo interesse per “il disegno parlato, il disegno che racconta”, nasce il “teatro disegnato”. Sfruttando le impensabili doti della lavagna luminosa, con una tecnica originalissima, Tessaro dà vita a fantasiose narrazioni tratte dai suoi pregevoli testi: il risultato è quello di un gigantesco libro che si anima, si colora e si racconta.

Continua a leggere

CASALOLDO – “AL PRIMO CANTO DEL GALLO”: il mistero che si trova dietro ad una piccola lapide, raccontato nel libro di GIAN AGAZZI

agazzi GALLOCon il suo “Al primo canto del galloGian Agazzi cerca di far rivivere la comunità di Casaloldo di cinque secoli fa, di risolvere il mistero che si cela dietro quella piccola lapide – la sola certa vestigia del primo tempio di Casaloldo, sul quale venne poi edificata l’attuale chiesa maggiore – e di riflettere sull’importanza delle parole, sulla scorta delle parole di quel saggio filologo.

Il libro di Agazzi è stato proposto in anteprima lo scorso settembre all’auditorium di Asola davanti a 800 studenti dell’Istituto “Falcone” nell’ambito della settimana dedicata alla lettura. La sua presentazione a Casaloldo rientra nel programma della tradizionale sagra di ottobre ed avrà luogo presso il Teatro S.O.M.S. di Casaloldodomenica 25 novembre, a un anno di distanza dalla morte di Amelia Rodella – l’unica donna nella storia di Casaloldo ad avere superato i 107 anni di vita -, alla cui memoria il libro è dedicato. Continua a leggere

CASALOLDO – APRE LA SAGRA DI SAN LUIGI: arte, cultura, tradizione, enogastronomia con la specialità dei TORTELLI FIOR DI VERZA De.C.O.

Casaloldo, la Sagra di San Luigi Gonzaga trova le sue antiche origini nel XVI secolo. Giunta quest’anno alla sua 39ª edizione, sarà celebrata domenica 28 ottobre. Ricco come sempre il calendario delle iniziative messe in campo dall’Amministrazione comunale, che da alcuni anni ha valorizzato questo appuntamento con tante proposte diversificate, distribuite anche nelle settimane precedenti e successive.

Domenica 28 ottobre i visitatori troveranno, mostre di pittura, artigianato creativo, esibizioni acrobatiche di modellismo dinamico, divertenti intrattenimenti ludici per adulti e bambini, dimostrazioni sportive e presentazioni gastronomiche; ma il fiore all’occhiello per quanto riguarda il cibo sono i tortelli Fior di Verza De.Co. di Casaloldo. In una terra di pianura che si radica sull’agricoltura, i tortelli Fior di Verza sono un piatto basato sul senso pratico, il buon senso delle donne che è senso buono delle cose e senso delle cose buone. Continua a leggere

CASALOLDO – CI OSSERVANO! MOSTRA FOTOGRAFICA IN TORRE

insetti - mori

Dal 3 al 18 marzo, nella Torre Civica di Casaloldo (via Roma), si potrà visitare una emozionante mostra fotografica dal titolo “Ci osservano!”. Una ricca sequenza di scatti realizzati da Lorena Mori, appassionata esperta di macrofotografia ; essi si riferiscono al mondo naturale ed in particolare agli insetti, con spiccata preferenza per le farfalle, ritratte nei vari stadi della loro evoluzione.

Lorena Mori, che fin da piccola coltiva la passione della fotografia, ha scoperto la macrofotografia solo nel 2013. Continua a leggere

CASALOLDO – 33ª SAGRA DI SAN LUIGI TRA ARTE, CULTURA e TRADIZIONE

 

casaloldo - sagra di san luigi gonzagaA Casaloldo, piccolo comune dell’Alto mantovano al confine con la provincia di Brescia, la Sagra di S. Luigi Gonzaga trova le sue antiche origini nel XVI secolo e nasce come mercato agricolo: le domeniche di autunno erano per la localie occasioni propizie per commerciare i frutti dei raccolti appena conclusi. Si trattava di appuntamenti collegati fra loro che vedevano gli agricoltori spostarsi di paese in paese, nel raggio di alcuni chilometri. Al valore di mercato agricolo si è progressivamente aggiunta la connotazione religiosa, forse giustificata dalla volontà di ringraziare per i fruttuosi raccolti.

La tradizionale Sagra dedicata a San Luigi Gonzaga giunta quest’anno alla 33° edizione, sarà ancora un’occasione per promuovere cultura, arte e bellezza. Gli eventi, iniziati già la prima domenica di settembre, proseguono fino alla fine di ottobre.

Continua a leggere