“QUADERNI DI UN MAMMIFERO”. SIMONA GHIZZONI ALLA MLB IN DIALOGO CON LIGABUE

Alla MLB Maria Livia Brunelli Gallery di Ferrara, in occasione della mostra al Palazzo dei Diamanti “Antonio Ligabue.Vita d’artista”, apre dal 31 ottobre la prima esposizione di Simona Ghizzoni.

Accomuna i due artisti non solo la frequentazione della stessa terra reggiana, ma soprattutto la passione per l’autoritratto, per il mondo naturale e animale, che nella Ghizzoni assume toni che avvicinano le sue opere alle atmosfere del realismo magico.

Continua a leggere

“SPIANDO DA UN OBLÒ”. LA QUARANTENA VISSUTA DALLE ARTISTE DELLA MLB MARIA LIVIA BRUNELLI HOME GALLERY DI FERRARA

Ferrara, 14 aprile – “Un saluto dal profondo del cuore da una Ferrara deserta e incredibilmente bella nella dolce aria primaverile. Dice Maria Livia Brunelli, titolare della MLB Home Gallery di Ferrara –  Spontaneamente alcune artiste che seguiamo stanno facendo, in silenzio e senza che nessuno glieli chieda, lavori ispirati da questo periodo di quarantena. Utilizzano il tempo lento dell’autoscatto, della meditazione nella natura o tecniche legate alla manualità femminile.

Ci sembrano lavori molto intensi e per questo abbiamo pensato di condividerli, anche se sono serie inedite e ancora in fieri. Continua a leggere

VENEZIA – CHI SONO IO?AUTORITRATTI, IDENTITA, REPUTAZIONE. Fotografie di Besana, Camporesi, Di Prospero, Ghizzoni, Ricci

“Le donne fotografe si ritraggono sempre, quasi sempre. Gli uomini fotografi molto meno. È curioso.
I fotografi non hanno bisogno di cercare la loro anima?”

Concita De Gregorio

anna_di_prospero_self_portrait_with_eleonora

Inaugura il 1 dicembre alle ore 18.00 presso la Fondazione Bevilacqua La Masa a Venezia la mostra Chi sono io? Autoritratti, identità, reputazione.Fotografie di Guia Besana, Silvia Camporesi, Anna Di Prospero, Simona Ghizzoni, Moira Ricci.

Curata da Maria Livia Brunelli, l’esposizione è organizzata dalla MLB Maria Livia Brunelli home gallery in collaborazione con l’Istituzione Fondazione Bevilacqua La Masa e Contrasto, che è anche l’editore del libro omonimo firmato da Concita De Gregorio a cui l’esposizione, che resterà aperta fino al 3 febbraio 2019, si ispira. Continua a leggere