RODIGO – FESTA DEL MELONE

di Paolo Biondo

C’è grande fermento dietro le quinte dell’edizione 2015 della FESTA DEL MELONE, in programma a Rodigo (Mn) dal 27 al 29 giugno.  

Il monumento al melone eretto alle porte di Rodigo

Festa che verrà proposta quest’anno nella piazza Ippolito Nievo e lungo le vie principali di Rodigo e punterà a richiamare l’attenzione di grandi e piccini. Un momento in cui si mescoleranno gastronomia, arte, tradizione e cultura per dare il giusto risalto al melone.

Il melone presenta tra le altre cose benefici a favore della prevenzione del cancro, per la riduzione del rischio tumore ai polmoni, isctus e infarto in quanto è ricco di sostanze come i caratenoidi. Oltre a ciò fornisce benefici per la digestione e per i reni nonché è fonte di energia naturale.

Andando più nello specifico, nella tre giorni rodighese dedicata al melone vi è da sottolineare che saranno allestiti lungo le vie principali di Rodigo vari punti di degustazione nei quali verrà servito il risotto con il melone oppure il tortello con il melone, senza dimenticare il piatto principe ovvero, il prosciutto con il melone. Non mancheranno poi i dolci con creme o marmellate di melone.

caprese-culatello-e-melone

L’entusiasmo e la volontà di promuovere nel modo più consono quello che viene considerato un’eccellenza per il territorio ha fatto sì che i promotori della manifestazione, vale a dire l’Ente Manifestazioni Rodigo, riuscissero a coinvolgere sia il mondo del volontariato locale sia quello imprenditoriale.

Il frutto di questo significativo lavoro ha fatto sì che al fianco del gruppo guidato da Giancarlo Ronchi si ponessero sia il Comune, che ha garantito il patrocinio, sia l’Azienda Francescon che, nonostante le difficoltà patite nei giorni scorsi a seguito delle avverse condizioni meteorologiche, ha fatto proprio l’entusiasmo e lo spirito dell’evento fornendo la materia prima. È necessario ricordare anche l’impegno di imprenditori locali, commercianti nonché titolari dei locali pubblici.

Giancarlo Ronchi a Villa Balestra

Siamo orgogliosi – spiega il presidente dell’E.M.R. – di poter proporre a Rodigo un evento simile. Le difficoltà non sono certo mancate, ma l’aspetto che più ci gratifica è quello legato alla collaborazione che ci è stata garantita dal mondo socioeconomico locale. Questa edizione della festa segna un passaggio estremamente significativo del nostro impegno; un progetto che ha iniziato a dare frutti già sul finire dello scorso anno quando al nostro fianco si sono posti altri importanti interlocutori che vanno dall’Avis di Rodigo ai commercianti, ai locali pubblici e altri ancora. Per questo mi sento in dovere di ringraziare l’Amministrazione comunale, l’azienda Francescon e tutti quelli che lavorano nell’ambito di questa festa per l’appoggio e la collaborazione fornitaci. La nostra Associazione vuole divenire sempre di più un punto di riferimento per la cittadinanza rodighese, in tema di cultura e di valorizzazione del territorio e dei suoi prodotti. Parlando della manifestazione faccio notare che nelle serate di sabato e domenica verrà proposta anche un’asta benefica con i quadri che ritraggono scorci di Rodigo realizzati da famosi pittori mantovani in occasione della recente sagra. Inoltre ricordo che da sabato scorso ha aperto i battenti a Villa Balestra un’altra mostra d’arte varia che sta raccogliendo parecchi consensi”.

Preparativi dello spettacolo musicale

Sul versante artistico musicale l’E.M.R. ha pensato di puntare di sera in sera su un genere specifico con  spettacoli che verranno proposti in piazza Ippolito Nievo.

Foto P.B.

Annunci

Rispondi