MANTOVA – Franco Gervasio espone alla Casa del Mantegna

Gervasio_con_la_vice_presidente_Zaltieri 
Dal 21 agosto al 13 settembre 2015
ingresso libero
VERNISSAGE 21 AGOSTO

di Mendes Biondo

Mantova ospiterà nelle stanze della Casa del Mantegna, Via Acerbi, 47 l’esposizione personale dell’artista milanese Franco Gervasio intitolata “The soul and the landscape, How will the future?”; la curatela della mostra è stata affidata a Giammarco Puntelli, che per l’occasione ha selezionato una quarantina di opere dell’artista, ed è stata realizzata e allestita grazie alla collaborazione con la Provincia di Mantova.

3171_FRANCO_GERVASIO__LIGHTLAND_150036__2015__VETRO__ARGON__PLEXIGLAS__MATERIALI_ELETTRICI____DVF_6854

Si tratta di un appuntamento particolarmente importante per Franco Gervasio, che ha una formazione accademica in ambito teatrale. Laureato con lode in regia al DAMS di Bologna, intreccia da sempre al teatro e all’opera lirica, la pittura e la fotografia, suoi primi e approfonditi indirizzi di studio. Ha vissuto a Parigi e lavorato ed esposto a Milano, New York, Dubai, Istanbul, Berlino, Shanghai, Copenhagen, Tokio, Basilea, Miami.

Nello spazio espositivo di Via Acerbi saranno esposte non solo le opere pittoriche ma anche i Lightland che, attualmente, sono il punto di approdo, e di partenza, del suo percorso umano e creativo.

3172_ritratto_franco_con_opera_museo_tel_aviv_alle_spalle___4Q0P0324_copia

L’operato dell’artista, oltre che egli stesso, è stato descritto in questo modo dal curatore mantovano: “Franco Gervasio è un artista nell’anima e un creativo per vocazione, infatti quando si reca in Oriente, negli Stati Uniti, o in altri paesi europei, è uno straordinario osservatore della realtà naturale e umana che lo circonda. E’ formidabile nel cogliere lo spirito di ciò che osserva, dai colori agli ambienti, dalle emozioni e alle idee stesse che lui stesso trasforma in un linguaggio artistico di puro colore, di foto ricche di storia personale, di luminose che diventano progetti conclusivi di uno schema generativo spontaneo ed onesto. Ottimo pittore, artista concettuale, scrittore, in lui rivive la forma di quegli artisti che in passato riempivano il quotidiano di una sostanza magica”.

La data del vernissage è fissata per venerdì 21 agosto e resterà aperta al pubblico fino a domenica 13 settembre rispettando, come orari di apertura, dalle 10 alle 12,30 per le giornate che vanno da martedì a domenica con l’aggiunta dei pomeriggi di mercoledì e giovedì dalle 15 alle 17 e fino alle 18 per la seconda parte della giornata di sabato e domenica.

(foto di repertorio web)

Annunci

Rispondi