REGGIOLO – Confraternita della Zucca “Teofilo Folengo”: convegno Benedectina e Aemiliana

logo_confraternita_leggero   di Mendes Biondo

Tra tutti coloro che rendono omaggio alla Granduchessa Matilde di Canossa per la ricorrenza dei suoi 900 anni dalla morte non potevano certo mancare gli affiliati della Confraternita della Zucca “Teofilo Folengo”. La giornata di Sabato 12 Settembre 2015 nell’Auditorium Aldo Moro di Bondeno di Roncore (Reggiolo) si terrà il Convegno “Benedectina e Aemiliana” con una serie di letture che avranno due soggetti principali: la buona cucina e Matilde.

95c3f1a8b262ec7a929a8739e21142d7_1

A partire dalle 16.00, infatti, subito dopo il saluto del Priore della Confraternita Rodolfo Signorini, inizieranno a susseguirsi le letture dei convitati.

Il primo relatore ad intrattenere il pubblico sarà il Dott. Gabriele Arlotti, presidente CONVA, che discorrerà del tema “Dal formaggio al Parmigiano Reggiano… partendo da Matilde” e sarà seguito dal Prof. Giuseppe Corradini, socio della Confraternita dell’aceto balsamico, che tratterà “L’oro nero dei Canossa” – L’aceto che Bonifacio regalò ad Enrico III.

Il ciclo di interventi verrà concluso dal Priore della Confraternita stesso con una panoramica sul “Convivio in Monastero”.

L’occasione di Sabato si rivela essere interessante anche perché vi sarà l’investitura dei nuovi soci oltreché il saluto alle Confraternite ospiti.

Da più di un decennio il prof. Rodolfo Signorini, in qualità di priore della Confraternita della Zucca, cura la pubblicazione degli atti del convegno che si svolge nel mese di settembre a Reggiolo in occasione della Festa della Zucca. Ne è nata una raccolta di pregevoli volumetti in cui storici dell’arte, letterati, medici e gastronomi forniscono amabili distillati della loro scienza prendendo come pretesto la zucca, ortaggio dai mille significati.

Gli atti possono essere richiesti alla Confraternita della Zucca, alla Pro Loco di Reggiolo o alla Editoriale Sometti di Mantova.

locandina icone

Al termine del Convegno, alle ore 19.30 presso la sede “Nuova Primavera” in via Piave 21, si terrà l’inaugurazione della mostra intitolata “Spirito e Devozione”, dedicata alle icone matildiche realizzate da Annalisa Fanfoni e Sabrina Marconi.

Al centro dell’esposizione vi è il tema dell’Icona e in particolar modo di quella dedicata al personaggio di Matilde di Canossa.

Il lavoro di ricerca e riproduzione su tavola dei disegni e dei colori del periodo medievale ha portato Annalisa Fanfoni e Sabina Marconi a collezionare una serie di opere che ora vengono rese fruibili ad un ampio pubblico in occasione delle celebrazioni del IX Centenario Matildico.

Dalle icone riguardanti le ultime cene fino a quelle dedicate ad un unico soggetto religioso, il percorso espositivo allestito cerca di essere un’antologia delle migliori raffigurazioni ecclesiastiche che il medioevo ci ha lasciato.

La mostra è realizzata con il patrocinio del Comune di Reggiolo e con il sostegno della Proloco Reggiolo, della Confraternita della Zucca, Canossa Stone, Imput, Arci Reggio Emilia e Mag Travel Concept.

Alle 20.00 la Confraternita della Zucca non farà mancare ai propri avventori un piacevole momento di convivio che si terrà al Ristorante “Due Stelle”.

 ” Sòrbir” di cappelletti secondo tradizione

Tortelli di zucca Reggiolesi

 Arrosto di vitello

Bevende

Il poema eroicomico in lingua maccheronica (misto di dialetto e volgare latinizzati) Baldus di Teofilo Folengo, è il testo di riferimento della confraternita poiché finisce con la condanna di tutti gli imbroglioni e venditori di fumo (poeti, filosofi, scienziati, medici, astronomi…) a vivere relegati in una zucca. Per questo, Rodolfo Signorini è l’attuale incontrastato esperto di latino maccheronico insieme al traduttore del poema, l’indimenticato Giuseppe Tonna.

137_3757_300

Il professor Rodolfo Signorini è storico umanistico rinascimentale, si è dedicato anche alle fonti dialettali di questo periodo. Sue le ricerche dedicate a Teofilo Folengo, Giulio Romano, Vittorino da Feltre.

Innumerevoli sono le sedi estere che, per il vasto interesse suscitato dai suoi studi, lo hanno visto protagonista (New York, Londra, Atene, Salonicco, Vienna, Strasburgo, Parigi, Bon, Koblenza, Colonia, Sampietroburgo, Philadelphia, Bucarest, ecc).

Conservatore del Museo del Palazzo d’Arco. Socio della Classe di Lettere ed Arti. Segretario Generale dell’Accademia Virgiliana. Membro del Comitato dei Quaderni Folenghiani. Presidente della Società mantovana Dante Alighieri. Ha curato la mostra “A casa del Mantegna” tenutasi nel 2006 nella dimora dell’artista. È il rettore della Università della Terza Età di Mantova e della Università senza Esami di Bozzolo.

Come Priore della Confraternita della Zucca di Reggiolo (Reggio Emilia), ha pubblicato numerosi scritti collegati a questo ortaggio, prendendo spunto dalla letteratura, dall’arte, dal dialetto e dalla storia rinascimentali.

Per prenotare telefonare allo 0522 213689, Cel.3458694673 (signora Maria)

Foto di repertorio web

Annunci

Rispondi