ORCHESTRA DA CAMERA DI MANTOVA – AL VIA 5 TOUR NEI TEATRI DEL TERRITORIO

orchestra-da-camera-di-mantovaLa Domenica musicale. Tour nei teatri del territorio a caccia di tesori artistici da riscoprire. Questa è un’iniziativa promossa dall’Orchestra da Camera di Mantova in collaborazione con i comuni di Sabbioneta, Poggio Rusco, Suzzara, Gonzaga e San Benedetto Po e con il patrocinio del Comune di Mantova, della Provincia di Mantova e della Regione Lombardia, che suggerisce un nuovo approccio a quei patrimoni che si impegna a salvaguardare e promuovere: la musica d’arte e le moltissime bellezze storico-architettoniche di Mantova e della sua provincia.

È il momento di guardare a questi tesori come motori d’ispirazione per una nuova produzione culturale; è il momento di ri-ascoltarli e ri-osservarli e infine ri-capirli. La nuova rassegna abbina raffinati concerti alla riscoperta dei teatri e dei tesori artistici del territorio, offrendo un intrattenimento dal duplice valore, turistico e culturale.

I cinque appuntamenti, in programma una volta al mese, da novembre a marzo, si collocano senza eccezioni la domenica pomeriggio e creano l’occasione ideale per passeggiare attraverso il territorio, riscoprendolo al suono di formazioni e programmi cameristici estremamente vari e di assoluta qualità.

I concerti in cartellone saranno preceduti da una visita guidata alle bellezze che li ospitano.

SABBIONETA, domenica 15 novembre

Ore 17, Palazzo Giardino.Visita guidata, a cura di Marcella Luzzara, dell’Ufficio Turistico di Sabbioneta, a tre monumenti-simbolo di Sabbioneta: Palazzo Giardino, sede di rappresentanza riservata a pochi eletti, Galleria degli Antichi, spazio della magnificenza collezionistica, e Teatro all’Antica, luogo dell’apoteosi del fondatore della città, Vespasiano Gonzaga Colonna (1531-1591), e dal 2008 Patrimonio dell’Umanità.

OCM

Ore 18, Teatro all’Antica. Ensemble dell’Orchestra da Camera di Mantova – L.v. Beethoven  Settimino in mi bemolle maggiore op. 20

Per l’occasione l’Orchestra da Camera di Mantova ha organizzato un Music bus gratuito, servizio navetta che consentirà di raggiungere comodamente le sedi di visita di tutti i concerti. Da Suzzara per Sabbioneta ore 16.00 – Partenza Scuola Olga Visentini VENERDI’ 13 NOVEMBRE ULTIMO GIORNO PER L’ABBONAMENTO VENERE Scuola Comunale di Musica – via Bertazzoni 1 – Suzzara dalle ore 16 alle ore 19. Agli abbonati verrà riservato un settore di platea per ciascun concerto, avendo così la tranquillità del posto garantito all’arrivo in sala.

POGGIO RUSCO, Domenica 13 dicembre  

Ore 17, Piazza Ghelli. Passeggiata lungo i portici del centro storico – che rendono unico il paese all’estremo sud-est della provincia mantovana, e, edificati in tempi diversi, ne valorizzano la via principale. Affidata a Lino Rezzaghi, la visita guidata approda alla Chiesa di Santa Maria (metà del XVIII secolo) dopo aver condotto alla scoperta di tesori artistico-architettonici, come il Palazzo Comunale, anticamente parte dei possedimenti della Corte Piccola del Poggio detta de’ Nobili Gonzaga. Una merenda declina alla poggese il classico te delle cinque.

Hèsperos piano trio

Ore 18, Teatro-Auditorium. Hèsperos piano trio. L.v. Beethoven  Trio n. 7 in si bemolle maggiore “Trio dell’Arciduca” Op. 97 – J. Suk    Elegia in re bemolle maggiore Op. 23

SUZZARA, domenica 17 gennaio 2016  

Ore 17,Galleria del Premio. Il curatore Marco Panizza conduce alla scoperta del nuovo percorso installativo della storica Galleria del Premio. Nel 1948, con l’invenzione del Premio Suzzara da parte di Dino Villani e Tebe Mignoni, ha inizio un percorso artistico attraverso l’arte contemporanea: ponendo al centro dell’attenzione l’uomo e il lavoro, Suzzara diventa la vetrina del cosiddetto realismo sociale. La visita guidata si estende all’esposizione temporanea delle sculture di Franco Fossa.

quartetto-prometeo

Ore 18, Piazzalunga Cultura – Piazza Alta. Quartetto Prometeo. L.v. Beethoven Quartetto per archi n. 14 in do diesis minore Op. 131– G. Kurtág   12 microludi Op. 13 – G.F. Ghedini  Quartetto per archi n. 3

GONZAGA, Domenica 21 febbraio     

Ore 17, Piazza di Castello. Giancarlo Malacarne, storico e giornalista, rivela suggestive pagine di storia. “La torre del mastio trecentesco – spiega – si erge possente a ricordare, a mezzo degli stemmi, la dominazione gonzaghesca. Entro le mura di sette torri al tempo, due ne restano a ricordare l’importanza delle fortificazioni. In questa piazza sorgeva la dimora di Francesco II Gonzaga, ricordata al tempo come “la più bella dimora d’Italia”; qui il marchese si recava spesso per ritemprarsi, dilettarsi di caccia con i falconi e per assistere alle corse dei suoi amati cavalli (scuderie della Margonara)”.

Olaf John Laneri pianoforte

Ore 18, Teatro Comunale. Olaf John Laneri pianoforte. Quintetto di fiati dell’Orchestra da Camera di Mantova

Domenica 13 marzo 2016. G. Rossini Quartetto per flauto, clarinetto, fagotto e corno – W.A. Mozart Quintetto in mi bemolle maggiore per pianoforte, oboe clarinetto, fagotto e corno K. 452 – F. Poulenc Sestetto in do maggiore FP 100

SAN BENEDETTO PO, domenica 13 Marzo 2016

Ore 17, Piazza Folengo. Carmen Mulas sceglie una prospettiva inusuale e invita a guardare dalla piazza alla storia del Monastero del Polirone.  Un percorso all’interno della Basilica benedettina, con focus particolare sugli elementi inerenti alla musica e al canto gregoriano – L’organo del Bonatti (XVIII sec.) ancora funzionante e IL coro principale ligneo del Rovetta, realizzato su disegni probabili di Giulio Romano (XVI  sec.) – conduce alla sagrestia rinascimentale (con la tomba di Matilde di Canossa) e alla biblioteca settecentesca.

armani

Ore 18, Ex-Biblioteca monastica. Igor Armani clarinetto e QuartettOCMantova – W.A. Mozart Quintetto in la maggiore per clarinetto e archi K. 581 – J. Brahms  Quintetto in si minore per clarinetto e archi Op. 115

Rispondi