MANTOVA – LECTIO MAGISTRALIS DI VITTORIO SGARBI

vittorio sgarbi
Domenica 15 novembre alle ore 15.00 nella Sala Polivalente di Palazzo Te a Mantova lectio magistralis di Vittorio Sgarbi. Il critico e storico dell’arte per l’occasione presenterà il terzo volume fresco di stampa  “da Michelangelo a Caravaggio. Il Tesoro d’Italia III” (Ed. Bompiani) con introduzione di Luca Doninelli.

dal cielo alla terra

Come lo stesso autore spiega – “Letteralmente: dal cielo alla terra, ovvero da Michelangelo a Caravaggio. Dal Giudizio universale a I bari. In pochi anni il mondo di tutte le perfezioni possibili si rovescia in un gruppo di giocatori, sporchi e ubriachi, all’osteria. La pittura della realtà, dunque. La fine di un modello ideale per poter, infine, puntare l’unico obiettivo degno del nostro sguardo: il vero. Non esercizi astratti sulle forme, quelli dei pittori toscani che guarderanno come a un miraggio a Michelangelo, primo fra tutti il Vasari, ma il confronto con una realtà, anche cruda, che attende di essere fedelmente riprodotta, e che una mente aperta la veda nitidamente e la stampi con assoluta evidenza”.

Questa volta Vittorio Sgarbi conduce il lettore dalla lunga e fervida stagione del Manierismo, che ha tentato di rielaborare la lezione di Michelangelo, Raffaello e Tiziano, sino alla grandi rivoluzioni di Caravaggio, all’aurora di Guido Reni, al barocco di Bernini. Un secolo di pittura e scultura, tra artisti più noti (Giulio Romano, Parmigianino, Romanino, Veronese, Tintoretto, Caravaggio) e artisti meno noti e altrettanto imprescindibili e grandi: Altobello Melone, Campi, Savoldo, per citarne una minima parte. Una storia dell’arte, “Il tesoro d’Italia”, che è sempre anche una geografia dell’arte: ovviamente Firenze, Venezia, Roma, ma anche Brescia, Ferrara, Cremona, Genova, Napoli, fino ai comuni più piccoli.

Ricordiamo che è in corso al Palazzo della Ragione di Mantova la Mostra “Il Museo della Follia” con la curatela di Vittorio Sgarbi fino al 16 gennaio 2016.

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.