GAZOLDO D/IPPOLITI – AL POSTUMIA PAOLO D’ANNA RACCONTA IN POESIA “LE RELIQUIE DI SARAJEVO”

di G.Baratti

Domenica 13 marzo ospiti dell’Associazione Postumia, 113 Via Marconi di Gazoldo degli Ippoliti, saranno lo scrittore Paolo D’Anna che presenterà il suo nuovo libro “Le Reliquie di Sarajevo”, il cantante lirico e attore Salvatore De Gennaro e il Gian Luigi Mutti (chitarra). Ingresso Libero

Il sipario si apre alle 16,30 con la presentazione del libro di Paolo D’Anna “LE RELIQUIE DI SERAJEVO”: una città assediata nel cuore dell’Europa ed i suoi abitanti che cercano di sopravvivere in un teatro di guerra.

Le Reliquie di Sarajevo

La raccolta di poesie è costituita da versi fatti di immagini, che raccontano storie, che narrano oltre le parole stesse. Sono versi asciutti ed essenziali che descrivono i paesaggi lacerati dalla guerra che ha coinvolto la città di Sarajevo e le località limitrofe durante la guerra di Bosnia che ha gravato su quelle popolazioni dal 1992 al 1995. D’Anna scrive di quegli eventi come se fosse il diretto coinvolto, riesce ad avvicinarsi empaticamente alle vittime e alla natura di quei luoghi con una forza e delicatezza non comuni. I versi della raccolta offrono un insieme di suggestioni, che mescolano persone, paesaggi, ricordi, che qui appaiono come affastellati, e che poi, pian piano, si delineano. Immagini che appaiono quasi irreali, che rimandano a qualcosa di lontano, che la mente rincorre, cercando di portarlo nel momento presente. Qualcosa che il tempo, in parte, ha cancellato, con il suo vortice veloce, che, soprattutto in una società dove tutto cambia così rapidamente, tende ad annullare tutto. Un vortice che, sempre più, con un fiume di eventi, cancella la memoria, rendendo quasi impossibile il ricordo di cose anche vicine.

PAOLO D’ANNA nasce a Caronia in provincia di Messina, ma da molti anni risiede e lavora a Calolziocorte (Lecco). E’ scrittore, autore e regista teatrale; la sua prima raccolta di versi “Sopra il muro bianco” (Ed. dell’Ombra) viene pubblicata nel 1995, nel 2001 “Lettere da Ketama” (Ed. Periplo), nel 2010 pubblica con la Casa Editrice Letrè la raccolta di versi e filastrocche “Il Giardino di Mirò” e nel 2012 “La notte del Soldato”. Per il teatro ha scritto e diretto diverse opere tra cui: La leggenda dell’uomo lupo, il Teatrino di Farinelli, Pulecenella zompa e vola, il Baule dell’attore, Il Bacio della Donna Ragno tratto dal romanzo di Manuel Puig, Undicesimo Comandamento dal romanzo di Elena Mearini e Aggiungi un posto a tavola musical di Garinei e Giovannini.

Paolo e Salvatore.jpg

Prosegue il pomeriggio con il recital “LETTERA A GORAN – lettera testamento di un padre al proprio figlio”, tratta appunto dal libro di Paolo D’Anna e avrà come voce narrante quella di Salvatore De Gennaro, attore teatrale e cantante lirico, docente in lingue e letterature straniere a Varenna e a Bergamo.

Gianluigi Mutti

In chiusura, verrà proposto il concerto per chitarra classica dedicato ai grandi interpreti spagnoli e sudamericani con il M° Gian Luigi Mutti che proporrà per la prima volta il suo nuovo repertorio 2016 con musiche di Heitor Villa-Lobos, Agustin Barrios-Mangorè, John W. Duarte, Isaac Albeniz e Dionisio Aguado.

Rispondi