REGGIOLO SCARTA I SUOI REGALI: RESTAURI IN ARRIVO

buon compleanno Reggiolo.jpg

Grande successo di pubblico per l’incontro organizzato in occasione del 972esimo compleanno di Reggiolo. Sabato, all’auditorium “Aldo Moro”, oltre 150 persone hanno partecipato alla conferenza “Il Teatro, il Castello, e il suo Sipario” che ha ripercorso la storia del paese e affrontato il tema del recupero dell’antico teatro comunale “G. Rinaldi”, ancora inagibile al pubblico.

Dopo un inquadramento storico sulle origini di Reggiolo, lo storico Franco Canova si è soffermato sul progetto di ristrutturazione del teatro con l’architetto Laila Filippi, incaricata dal Comune di Reggiolo in questa importante progettazione. Gli interventi di recupero del teatro saranno suddivisi in due stralci funzionali: il primo, finanziato in parte dalla Regione e dalla Fondazione Manodori, prevede riparazioni strutturali necessarie per arrivare all’agibilità del teatro, alla riapertura e all’utilizzo del ridotto e di parte della platea; il secondo stralcio, non ancora finanziato, prevede interventi sui palchi in legno e le opere di restauro pittorico.

Buon compleanno Reggiolo1.jpg

Parlare del teatro comunale “G. Rinaldi” significa anche parlare del suo prezioso sipario raffigurante il “Trionfo di Pallade”, opera di Gianbattista Borghesi, danneggiato da un incendio nel 1973 e, dopo il sisma del 2012, dall’umidità. Sul sipario sono stati già avviati interventi di recupero grazie all’intervento della restauratrice Sabrina Pignedoli che, durante l’incontro, ha illustrato le metodologie utilizzate per il recupero dell’opera fortemente danneggiata dal tempo e dalle cattive condizioni di conservazione. Il pomeriggio si è concluso con un breve filmato realizzato da due giovani reggiolesi, Giovanni Fava e Devis Ferrari, che ha minuziosamente raccontato e illustrato la storia del sipario attingendo da uno scritto storico ritrovato.

Al termine dell’incontro, che ha visto anche la partecipazione dell’architetto Valentina Oliverio della Soprintendenza di Bologna e della vicepresidente dell’assemblea legislativa Ottavia Soncini, non poteva di certo mancare un brindisi per “Buon compleanno Reggiolo” con buffet organizzato dagli instancabili volontari della Pro loco.

IMG_8511.JPG

Davvero una sorpresa – ha commentato il sindaco Roberto Angelivedere così tanti cittadini a un incontro dedicato alla storia del paese, al teatro comunale e al sipario. I reggiolesi vogliono difendere i loro monumenti, simboli identitari per tutta la comunità. E vogliono rivedere aperto un teatro che rappresenta un piccolo gioiello della Bassa. Che dire? Manca proprio questo a Reggiolo. Tutto questo motiva ancor più l’Amministrazione a lavorare per permettere, al più presto, la riapertura del teatro e di restituire al pubblico lo splendido sipario”.

Annunci

Rispondi