MANTOVA – Dagli ANIMALI FANTASTICI di PALAZZO TE agli INSETTI PREISTORICI di BOSCO FONTANA

800x2008_0624_Bosco_Fontana_07.jpgSabato 17, visita nella villa giuliesca e bici tour nella riserva di caccia dei Gonzaga

Partecipazione gratuita con prenotazione obbligatoria

“Dagli animali fantastici di Palazzo Te agli insetti preistorici di Bosco Fontana” è il titolo della nuova escursione organizzata da Parco del Mincio all’interno del programma “I volti della natura in città”, realizzato in collaborazione con il Comune di Mantova per Mantova Capitale Italiana della Cultura 2016.

Una proposta che riunisce natura e arte, alla scoperta dei luoghi scelti dai Gonzaga per la vita di corte e per gli svaghi del tempo libero: sabato 17 settembre, ore 13:45 il ritrovo, l’escursione inizierà con la visita di Palazzo Te insieme alla guide GAM, per ammirare le vivide immagini della natura, vera o fantastica, che Giulio Romano realizzò tra il 1525 e il 1535 per stupire gli ospiti di Federico II Gonzaga. E quelle che compongono “Un sogno fatto a Mantova”, percorso artistico  per Mantova Capitale Italiana della Cultura 2016 nato da un’idea di Cristiana Collu e curato da Saretto Cincinelli. L’incanto e la meraviglia sono intatti, allora e oggi.

biciclettata

A seguire, con partenza alle ore 15, si svolgerà un tour guidato naturalistico in bicicletta alla volta di Bosco Fontana, alla ricerca delle tracce del misterioso mondo degli insetti – e di altre inusuali creature – che popolano l’antico luogo di caccia dei Gonzaga. Oggi Riserva Naturale Biogenetica affidata nella gestione al Corpo Forestale dello Stato, un tempo Bosco Fontana era la foresta scelta dai signori di Mantova per le pratiche venatorie: a ricordarlo, una bella palazzina seicentesca situata al crocevia di una serie di viali rettilinei che conducono nel fitto profondo del bosco.

Le ricerche scientifiche nella riserva di Bosco Fontana oggi sono costantemente seguite dal Centro Nazionale per lo Studio e la Conservazione della Biodiversità di Verona, istituto di ricerca di livello nazionale del Corpo Forestale dello Stato specializzato nella tassonomia degli invertebrati.

Tra le specie presenti nella riserva, di particolare significato ecologico sono gli insetti saproxilici, legati al legno morto, quali Coleotteri Scolitidi, Cerambicidi, Lucanidi, Stafilinidi, Trogidi, Elateridi; Lepidotteri Cossidi; Ditteri Stratiomidi, Xilomidi, Sirfidi e Ragionidi.

Complessivamente nel bosco sono presenti oltre 140 specie di vertebrati (pesci esclusi) e 2.520 invertebrati, e  52 sono le specie animali tutelate a livello comunitario. La rana di Lataste, importante endemismo Padano, caratterizza la fauna ad anfibi del sito. Il tour si concluderà alle ore 18 con ritorno in bus navetta e carrello-bici.

La partecipazione è gratuita ma con prenotazione obbligatoria telefonando al tel. 0376 391550 int. 20 (lunedì e venerdì mattina) o cell. 333 5669382 (negli altri giorni, in orario di ufficio), oppure inviando un’email a didattica@parcodelmincio.it.

Si consiglia di indossare pantaloni lunghi e scarpe chiuse, capo antipioggia, repellente antinsetti.

Non è fornita assistenza tecnica per le biciclette. In caso di maltempo, il programma potrebbe subire variazioni in merito al bicitour a Bosco Fontana, che potrà essere sostituito dal racconto della guida naturalistica fuori da Palazzo Te.

Info e aggiornamenti: www.parcodelmincio.it , facebook.com/parcodelmincio.

Annunci

Rispondi