MANTOVA – ETICHETTE PIÙ COMPLETE PER LA SICUREZZA DEL CONSUMATORE

 

Il prossimo 13 Dicembre 2016 entrerà in vigore l’ultima parte del nuovo regolamento sull’etichettatura e la fornitura delle informazioni uscito nel 2011 (Reg. CE 1169/2011) e, nello specifico, inerente l’obbligo di una dichiarazione nutrizionale per tutti gli alimenti pre-imballati forniti al consumatore. A questo proposito è stato organizzato dal Consorzio Agrituristico Mantovano “Verdi Terre d’Acqua” di Mantova (str. Chiesanuova 8), MARTEDÌ 15 NOVEMBRE, alle ore 16.30, un incontro con l’Avv. Rubino e l’Avv. Valeria Pullini, specialisti in diritto alimentare e consulenti dell’autorità sanitaria locale, per far chiarezza sull’argomento. 

etichette.jpg

La dichiarazione nutrizionale, fornita in forma lineare o tabulare, deve riportare un elenco definito di parametri, alcuni obbligatori, altri facoltativi. Secondo il regolamento non tutti gli alimenti pre-imballati devono riportarla obbligatoriamente (ad esempio, sono esclusi i prodotti non trasformati che comprendono un solo ingrediente o una sola categoria di ingredienti, i prodotti trasformati che sono stati sottoposti unicamente a maturazione ecc…).

nuove regole.jpgAl punto 19, allegato V, tra gli alimenti esentati vi sono anche “gli alimenti, anche confezionati in maniera artigianale, forniti direttamente dal fabbricante di piccole quantità di prodotti al consumatore finale o a strutture locali di vendita al dettaglio che forniscono direttamente al consumatore finale”.
Non risulta alcuna indicazione che consenta di determinare cosa sia “piccole quantità”, cosa s’intenda per “fabbricante”, per “direttamente al consumatore” e per “strutture locali”. 

Non è chiaro se ciò riguardi solo chi trasforma direttamente o anche chi fa trasformare la materia prima aziendale in conto terzi, né tanto meno se vendere ad una piccola bottega milanese rientri nell’ambito “locale” e se sia ricompreso comunque nel “fornito direttamente al consumatore finale”.
In questo vuoto normativo (che avrebbe dovuto chiarire il Governo entro l’entrata in vigore), il Consorzio agrituristico mantovano ha deciso di intervenire depositando in Parlamento un’interrogazione specifica a riguardo, che ancora non ha dato una risposta formale nonostante ripetuti solleciti.

L’incontro è gratuito, ma è gradita l’iscrizione telefonandolo 0376 324889 oppure inviare una e-mail a sicurezza@agriturismomantova.it
Annunci

Rispondi