MANTOVA – IL CONSORZIO AGRITURISTICO SODDISFATTO DELL’AMPIA PARTECIPAZIONE SULLE INFORMAZIONI DEGLI ALIMENTI

 

cam-nuove-etichette-1

Ampia partecipazione all’incontro sulla dichiarazione nutrizionale rivolto alle aziende agricole organizzato dal Consorzio agrituristico mantovano svoltosi martedì 16 novembre dove è stata presentata la nuova dichiarazione nutrizionale sulle etichette degli alimenti che diverrà operativa dal prossimo 13 Dicembre 2016. A condurre l’incontro, che ha riscosso notevole partecipazione, erano presenti gli avvocati Vito Rubino e Valeria Pullini, esperti in diritto alimentare.

CAM- NUOVE ETICHETTE.jpgLa dichiarazione nutrizionale, da fornire in forma tabulare, sarà obbligatoria per tutti i prodotti alimentari pre – imballati, venduti nel territorio europeo.
La formula semplificata riporta il valore nutrizionale per 100 g o 100 ml di prodotto (espresso in KJ e Kcal), carboidrati e zuccheri, proteine, grassi e grassi saturi, sale. I valori dichiarati solo valori medi sulla base di analisi di riferimento oppure dal calcolo effettuato partendo da valori medi relativi agli ingredienti utilizzati (es. fonti INRAN, USDA …) .
Non tutti i prodotti alimentari hanno l’obbligo della dichiarazione nutrizionale, come riportato dal Regolamento n. 1169/2011, all’allegato V.

Del 16 novembre la freschissima Circolare emessa dal Ministero dello Sviluppo Economico, a seguito delle incalzanti richieste di chiarimento inoltrate dalle associazioni di categorie, tra cui l’interrogazione parlamentare depositata dal senatore mantovano Gaetti a nome del Consorzio agrituristico quale ente che associa più di 300 aziende agricole, anticipata nella sede dell’incontro di martedì pomeriggio.
In particolare, il punto 19 dell’allegato V estende la deroga agli “alimenti, anche confezionati in maniera artigianale, forniti direttamente dal fabbricante di piccole quantità di prodotti al consumatore finale o a strutture locali di vendita al dettaglio che forniscono direttamente al consumatore finale“.

Parallelamente a quanto già previsto dal pacchetto igiene (Reg. 852/2004/CE e 853/2004/CE), l’applicazione dell’esenzione è riferita a prodotti pre-imballati il cui confezionamento è di natura artigianale (intesa all’inglese handcrafted foode la cui cessione avviene senza l’intervento di intermediari, direttamente al consumatore o a strutture che forniscono il consumatore finale, ricomprendendo anche le forme di somministrazione. La vendita di tali prodotti dovrà avvenire, in analogia alle Linee Guida al Reg. 853/2004/CE, nel territorio della provincia Provincia in cui insiste l’azienda e nel territorio delle Provincie contermini.
Soddisfatte le aziende agricole con spaccio aziendale sul territorio e i partecipanti ai mercati contadini provinciali.

(photo C.A.M. e web)

Annunci

Rispondi