MANTOVA – APAM AUMENTA IL CONTROLLO DI SICUREZZA A BORDO DEGLI AUTOBUS

telecamere sugli autobus apam.jpg

In questi giorni è stata completata l’installazione delle telecamere sugli autobus urbani. Come ampiamente annunciato sui quotidiani locali, APAM, nell’ambito delle proprie politiche di tutela della sicurezza a bordo, aveva deciso di provvedere all’installazione di telecamere di sorveglianza sull’intera flotta urbana.

Tale decisione era stata condivisa anche con le Autorità competenti in materia di sicurezza nel quadro delle iniziative aggiuntive che di recente sono state predisposte anche per dare seguito al surplus di attenzione che tutte le Forze dell’Ordine hanno reputato di investire per meglio fronteggiare alcuni episodi problematici verificatesi nel contesto cittadino.

APAM è sempre stata molto sensibile all’argomento: nel recente passato aveva provveduto alla dotazione di tutti i bus dei “pulsanti rossi” per la chiamata immediata alle Forze dell’Ordine, aveva attivato specifiche collaborazioni con la Polizia Locale per rendere più mirati i controlli a bordo, e aveva intensificato la formazione per il proprio personale viaggiante e addetto alla verifica con specifica attenzione alla gestione di situazioni critiche.

L’installazione delle telecamere di bordo rappresenta un altro importante tassello di questo percorso, volto a garantire, nei limiti delle competenze di cui l’Azienda può disporre, maggiore tutela sia ai conducenti che agli utenti del servizio.

L’attività di installazione, iniziata poco meno di un mese fa, è ora stata completata in tempi record (normalmente queste operazioni vengono svolte in estate, quando i bus sono meno impegnati in servizio, ma si è ritenuto doveroso anticipare l’intervento mettendo l’officina all’opera a pieno regime): tutti i 45 autobus urbani sono ora dotati di telecamere che, con obiettivo fisso e campo visivo orizzontale di 110° e con cupola a incasso resistente alle manomissioni, inquadrano le aree comuni all’interno dell’autobus.

Come dichiarano gli amministratori dell’Azienda, a breve anche i bus del parco interurbano cominceranno ad avere dotazioni analoghe.

Per info:

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.