CASTEL GOFFREDO – TORNA IL TORTELLO AMARO CON UNA FESTA INTERAMENTE DEDICATA ALLA RICETTA LOCALE

Tortello Amaro

Il terzo weekend del mese di Giugno, ovvero dal 15 al 18 (con apertura delle cucine dalle ore 19), si rinnova il consueto appuntamento gastronomico con la tradizione culinaria di Castel Goffredo. Protagonista, come sempre è il Tortello Amaro, figlio di una ricetta antica che la tradizione vuole sia tramandato di madre in figlia e ottenuto grazie alla lavorazione della pianta di Erba Amara, ovviamente, prezioso componente di una dote dal sapore tipicamente castellano.

La manifestazione si presenta con un cartellone ricco di appuntamenti, realizzati anche con il sostegno di un centinaio di volontari che offriranno in degustazione ai visitatori dai 600/700 chili di Tortelli Amari.

Una nuova occasione, dunque, per degustare i “fiori ripieni di ogni ben di Dio”, antico nome dato dagli abitanti del luogo, secondo quanto riportato dal Berti, famoso cuoco mantovano, fu Libissa una contadina Lombarda, ad inventare i “raffioli, avviluppati in pasta di sfogliata e detti dai Lombardi malfatti” ben otto secoli fa. La parola “tortei” però, sempre secondo i Berti, appare per la prima volta nelle cronache gastronomiche della Corte Mantovana intorno al 1500.

Tortello Amaro

Di seguito il menu della festa

Tortelli Amari di Castel Goffredo
Tortelli AMARISSIMI di Castel Goffredo (come piacciono ai castellani)
Coppa al Vino Rosso con Polenta Amara
Polenta Amara con Straccone del Nonno
Amarburgher con Patatine
Torta del Buon Umore – AmarGelato

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.